Babbo Natale con due amici speciali

A Seneghe è arrivato per consegnare i doni assieme a Peter Pan e Campanellino

SENEGHE. Da un paio d’anni a questa parte Babbo Natale, forse perché le renne che trainano la sua slitta stanno diventando troppo vecchie per sostenere la fatica, come mezzo di locomozione pare abbia scelto il motocarro a tre ruote con impianto di riscaldamento. Tra l’altro, il vecchietto dalla barba bianca, quest’anno per la distribuzione dei regali ai bimbi si è fatto aiutare da due apprendisti babbi natale e da Peter Pan e Campanellino.

La motocarrozzetta, rigorosamente rossa come l’abito di babbo natale e verde come gli abiti di Peter Pan e Campanellino, la vigilia di Natale ha fatto il giro del paese, fermandosi davanti alle case dei bimbi che attendevano i doni richiesti per lettera in Lapponia. Davanti al vecchio dispensatore di regali, i visi e gli occhi dei bambini sprizzavano gioia e felicità incontenibili. Qualcuno di essi ha voluto anche fare un selfie con l’arzillo vecchietto e i suoi aiutanti. Regali, caramelle e altri dolcini per tutti, e tanta felicità sia per i bambini che per chi ha organizzato la splendida iniziativa.
E chi invece di regalare un sorriso ai più piccoli cerca di spegnerglielo dicendo loro che Babbo Natale non esiste, dovrebbe passare a Seneghe la sera che precede la nascita di Gesù Bambino. Guardando il sorriso privo di malizia dei piccoli, si ricrederà.

Piero Marongiu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare