Guilcer e Barigadu, residenti in calo

Dati demografici in saldo negativo, solo pochi Comuni con il segno positivo

SEDILO. Dal minimo storico di Ardauli al boom di Sedilo: l'anno vecchio si è chiuso con due primati dal segno opposto che fotografano l'andamento demografico degli ultimi decenni, nel quale un elevato numero di nascite rappresenta un caso isolato, l'eccezione che conferma la regola. E la regola, nelle aree interne di questo lembo di provincia, è un alto indice di vecchiaia dovuto a un ricambio generazionale molto lento per effetto della bassa natalità e della migrazione dei giovani. Anche in annate particolarmente prolifiche è difficile che il bilancio si chiuda con un saldo positivo. Il caso di Sedilo lo conferma: i nuovi arrivi registrati all'anagrafe nei dodici mesi appena trascorsi non sono riusciti a tamponare l'emorragia provocata dai decessi. Venti bambini venuti alla luce e 44 persone morte sono indicatori di uno squilibrio eccessivo. Una tendenza confermata anche in realtà più popolose. A Samugheo, il comune più grande del Barigadu, sono nati dodici bambini e si sono verificati 41 decessi. La statistica non include i movimenti migratori, ma per avere la misura della decrescita è sufficiente confrontare il numero dei residenti a gennaio e a dicembre, 3018 a fronte degli attuali 2962. Emblematico è il caso di Ardauli, che dal 2001 a oggi ha perso 310 abitanti e dove, per il secondo anno consecutivo, è stato dato alla luce un solo infante. Al 31 dicembre i residenti erano 848, il saldo finale -4. «Per contrastare lo spopolamento gli interventi dei Comuni non bastano, urgono misure strutturali da parte di Stato e Regione – afferma il sindaco Massimo Ibba – incentivi come i bonus bebè sono un aiuto alle famiglie ma non un argine al fenomeno. La situazione è ancora più critica dove non sono nati bambini
ma sono stati celebrati dei funerali. È capitato a Bidonì (139 abitanti) che ha chiuso l'anno con 4 residenti in meno. Un piccolo segnale di speranza arriva da Boroneddu e Soddì. Malgrado le culle vuote, le comunità hanno visto tramontare il 2018 con un saldo positivo. (mac)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare