Arruolare più iscritti: la nuova ossessione delle scuole superiori

Visite guidate, lezioni simulate, estensione dell’offerta La proposta didattica per le famiglie è sempre più vasta

ORISTANO. Visite guidate, giornate di apertura straordinaria, lezioni prova, laboratori didattici, stage e sportelli informativi per prenotare appuntamenti personalizzati. Sono alcune delle iniziative informative e promozionali che vede protagonisti gli istituti scolastici superiori della provincia, interessati, sino al trentuno gennaio, dalla campagna iscrizioni per il prossimo anno scolastico. Un’attività di reclutamento nuovi alunni che lo scorso anno ha fruttato dalle 80 alle oltre 200 iscrizioni per istituto, a seconda che si trattasse di un liceo artistico, scelta più di nicchia, o a un istituto professionale o ad indirizzo linguistico, sociale e tecnico. La formula degli open days è la più gettonata dagli istituti superiori dell'oristanese. Non semplici giorni di apertura della scuola in orario pomeridiano ma occasioni per far assaporare ai futuri alunni e ai genitori la quotidianità scolastica. Dalla conoscenza delle materie, al confronto con professori, studenti e più in generale con la vita da neo-iscritto. Proprio ieri c'è stato un open day all'istituto tecnico L. Mossa, come spiega la dirigente scolastica Marillina Meloni. «Una giornata di conoscenza dei quattro corsi oltre alle abituali visite negli istituti comprensivi, all'ospitalità alle classi di terza media, e alle lezioni prova per i ragazzi che ne fanno richiesta. L'anno scorso abbiamo avuto un boom di iscrizioni, circa 220, rispetto alla media di 130». Questo pomeriggio sarà la volta del porte aperte all'istituto professionale Don Deodato Meloni. In programma stage didattici su: agricoltura, alberghiero, odontotecnico, servizi socio sanitari e serale.

«Lo scorso anno – spiega il dirigente scolastico, Giandomenico Demuro – abbiamo avuto oltre 200 iscritti, un trend stabile che ci vede a gestire 60 classi e oltre 1200 alunni». Giovedì e venerdì tocca al liceo scientifico Mariano IV, nella sedi di Oristano e Ghilarza. «Lezioni introduttive – fanno sapere dall'istituto – con cui dirigente, professori e alunni informeranno sui tre indirizzi: Ordinamentale, Sportivo e Biomedico. Attraverso lo sportello informativo si possono prenotare interventi informativi personalizzati». Sabato prossimo apriranno le porte l'istituto industriale Othoca e il liceo Benedetto Croce. «Le modalità di fruizione – spiega il dirigente Franco Frongia – sia qui che per la sede di Ales sono varie. Andiamo nelle scuole e alcune classi vengono da noi. Nel 2018 abbiamo avuto 195 iscritti, per un totale di circa 1100 studenti». Per presentare la scuola useranno scenette in lingue straniere, saggi musicali e esibizioni di danza gli alunni del liceo linguistico, delle scienze umane e musicale durante l'open day. «L'istituto è in crescita – sottolinea la vice dirigente, Marilena Uda – l'anno passato abbiamo avuto 210 nuovi iscritti, formando 11 classi». Open day, accoglienza specifica e laboratori sono gli strumenti utilizzati dal De Castro per presentare il liceo classico, quello artistico e i licei scientifico
e tecnico di Terralba. «Abbiamo iniziato da dicembre con l'accoglienza specifica per frequentare lezioni simulata – spiega il dirigente Pino Tilocca – per ora ne hanno usufruito circa 60 ragazzi. L'anno scorso c'è stato il boom di iscrizioni con 80 all'artistico e oltre 210 complessive».

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller