«Pago perché non voglio processi»

S.N. Arcidano, il sindaco risarcisce con mille euro la “vittima” di un post sui social

SAN NICOLÒ ARCIDANO. «Il mio cliente ha preferito pagare per chiudere la questione senza le lunghe attese di un processo – spiega l’avvocato Gianfranco Siuni –. Sono certissimo che sarebbe arrivata un’assoluzione, ma è stato il mio assistito a scegliere la via più breve». Manca solo l’ultimo passaggio in aula, che avverrà lunedì prossimo, quindi la questione giudiziaria che ha coinvolto il sindaco Emanuele Cera, sarà accantonata. Non sono fatti che si possono accostare alla sua attività politica, ma si tratta della classica buccia di banana su cui scivolano tantissime persone coi loro post e commenti sui social network. Credendo di raccontare verità, spesso incorrono in una denuncia per diffamazione perché il bersaglio delle loro frasi non le gradisce. «In questo caso – spiega ancora l’avvocato Gianfranco Siuni – non si sarebbe arrivati a una condanna perché la persona a cui erano rivolte le frasi non era identificabile».

Non si conoscerà mai il parere del giudice Federica Fulgheri, perché Emanuele Cera ha scelto strade diverse rispetto a quella processuale. Pagherà, a titolo risarcitorio, mille euro a Luca Martis il quale si sentì offeso per un post pubblicato su Facebook nell’aprile 2017 che riguardava le elezioni che si sarebbero dovute svolgere a Terralba di lì a breve. Così si era espresso il sindaco: «A Terralba fa ridere la posizione di qualcuno che è candidato alle prossime elezioni comunali, sposato ad Arcidano, non capisce nulla di politica... Un piccolo esame di coscienza no? Sei nulla, ringrazia l’Orto di Eleonora altrimenti eri un morto di fame e una nullità. Il bello è che è candidato a rappresentare i terralbesi, al peggio non c’è limite. Probabilmente è talmente ignorante
che non si rende conto e mette in difficoltà anche l’azienda che ha avuto la sfortuna di assumerlo. L’interessato, se è poco intelligente, cosa improbabile, capirà». Luca Martis intuì che si stava riferendo a lui e presentò denuncia tramite l’avvocato Valerio Martis. (e.carta)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community