Acqua di nuovo torbida a Tramatza, Siamaggiore e nelle frazioni di Oristano

Abbanoa ha disposto un servizio di autobotti. In attesa delle analisi, per ora nessuna ordinanza sulla non potabilità

TRAMATZA. Ritornano le piogge (anche intense) e l’acqua proveniente dalle sorgenti del Montiferru diventa nuovamente torbida. Per ora, in attesa di analisi, non ci sono ordinanze di non potabilità, ma il fatto che Abbanoa abbia già disposto per domani, venerdì 25, l’arrivo di alcune autobotti a Tramatza, Siamaggiore e nelle frazioni oristanesi di Massama e Nuraxinieddu fa pensare che forse sarebbe meglio un uso prudente dell’acqua che esce dal rubinetto.

Il problema sembra sia il solito: basta un acquazzone per far sì che nelle sorgenti si infiltri la fanghiglia che rende torbida l’acqua. Se ci siano dei valori di inquinamento potenzialmente nocivi saranno le analisi a dirlo. Per ora ci si prepara a fronteggiare una nuova possibile emergenza. Tre autobotti saranno attive nel quartiere Sa Rodia a Oristano; tra Massama, Nuraxinieddu e nei pressi

del carcere e tra Tramatza e Siamaggiore. Orari e punti di stazionamento saranno comunicati da Abbanoa. Sembre Abbanoa dovrebbe effettuare delle manovre in rete per alimentare la zona di Sa Rodia dal potabilizzatore di Silì per evitare che l’intorbidimento dell’acqua si estenda alla città.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller