carcere di massama 

Deputati di FdI: «Pochi agenti e l’età media è troppo alta»

ORISTANO. Servono 50 agenti in più e servirebbero giovani perché chi oggi lavora al carcere di Massama ha una media di più di 50 anni. Tra i problemi dell’istituto penitenziario, che ospita detenuti...

ORISTANO. Servono 50 agenti in più e servirebbero giovani perché chi oggi lavora al carcere di Massama ha una media di più di 50 anni. Tra i problemi dell’istituto penitenziario, che ospita detenuti di una certa pericolosità che comportano una gestione complicata, sono i più importanti. I problemi che quotidianamente vivono gli agenti della polizia penitenziaria si avvertono in maniera particolare a Massama, questa è l’impressione che hanno tratto i deputati di Fratelli d’Italia, Salvatore Deidda e Augusta Montaruli, dopo la visita istituzionale di due giorni fa. L’obiettivo era quello di verificare le condizioni di lavoro degli agenti: «Sebbene ci sia una ottima direzione e organizzazione, c’è bisogno di più personale e di agenti più giovani a partire dalle figure apicali. Per risolvere questo problema avanzeremo la proposta della riunione dei ruoli della polizia penitenziaria con quelli del personale del Provveditorato», spiegano gli esponenti di Fdi che chiedono più fondi per l’edilizia penitenziaria, di dotare la polizia penitenziaria dei Taser. Per il carcere di Massama si chiede il riconosciuto
del Repartino, un piccolo reparto dedicato alla sanità, con le stesse regole del carcere che garantirebbe più sicurezza per gli agenti e gli operatori e il riferimento è al caso di Cesare Battisti, forse non il più pericoloso tra i detenuti di Massama, ma in questo momento il più famoso.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller