Alice aiuta i sogni di giovani malati

Cuglieri, raccolti 5.500 euro allo spettacolo di beneficenza in ricordo della piccola

CUGLIERI. Quando si sommano beneficenza, solidarietà e divertimento il tutto tenuto insieme dal ricordo di un giovane sorriso mancato troppo presto e che illumina anche la giornata più buia d’inverno, la manifestazione non può che dare l’esito sperato. È quanto è accaduto sabato scorso alla serata di beneficenza nel ricordo della bimba strappata circa un anno fa alla sua giovane vita di neanche tre anni da una grave malattia: la leucemia mieloide M07. I giovani genitori e un gruppo di amici, gli Amici di Alice appunto, hanno voluto organizzare una serata di beneficenza in suo ricordo L’esito, nonostante il maltempo, è stato ottimo con grande partecipazione sia da parte dei compaesani sia di persone che sono arrivate sino a Cuglieri per mostrare la vicinanza alla famiglia e compiere un gesto di generosità. Apporto che poi non è stato tanto piccolo, visto che gli organizzatori hanno raccolto 5.500 euro da devolvere in beneficenza. La somma verrà donata all’associazione Charlie Brown, che nasce per dare la possibilità ai bambini e agli adolescenti affetti da gravi patologie di poter realizzare un sogno o con la visita in ospedale di un personaggio famoso oppure di poter compiere un viaggio che aiuti ad uscire dalla routine ospedaliera in cui vivono a causa della malattia.

I progetti che verranno finanziati in parte con questi soldi ricordano proprio la piccola e combattiva Alice, ad esempio l’acquisto di parrucche da donare a donne in cura oncologica oppure finanziare l’acquisto di una casa dove potranno essere ospitate persone che per motivi di salute dovranno alloggiare lontano dalla propria casa sostenendo altissimi costi o ancora finanziare un viaggio a Disneyland con i giovanissimi pazienti.

Gli organizzatori ringraziano chi ha voluto prendere parte in ogni modo alla sua buona riuscita. La prima edizione era stata organizzata un anno fa, quando ancora la bimba aveva potuto partecipare allo spettacolo
con la sua famiglia. Questa seconda edizione sicuramente aprirà la strada a molte altre e, anche se Alice non potrà più usufruire della solidarietà, ci sono molti bambini che grazie a questi eventi potranno sperare in un futuro migliore. Con i sogni dentro ad un biberon. Nel cuore, Alice.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community