Oristano, scuole fatiscenti: il Comune presenta l’elenco

La commissione pubblica istruzione farà sopralluoghi nei siti a rischio. Le manutenzioni programmate non sempre tengono conto degli edifici

ORISTANO. Alla media “Alagon” ci sono aule dove gli alunni siedono sui banchi disposti a ferro di cavallo. Non è una scelta didattica ma di sicurezza. Sembra infatti che le plafoniere siano talmente vecchie che potrebbero cadere dal soffitto. Così per precauzione, i banchi dal centro dell’aula sono stati spostati lungo le pareti.

L’ingresso principale della scuola di Sa Rodia, invece, ormai da mesi è sbarrato in attesa che vengano eseguiti dei lavori che rendano l’acceso più sicuro al patio. Nel frattempo. per entrare e uscire dall’edificio, alunni, docenti e personale tecnico utilizzano una porta secondaria.

Anche nella scuola di via Campania l’accesso laterale non gode di buona salute: è quasi un pantano e i genitori, raccontano di manovre quasi impossibili per evitare di far inzaccherare di fango i bambini, eppure, spiegano, basterebbe stendere uno strato di ghiaino per risolvere, almeno momentaneamente, il problema. Niente problemi di accesso ma di impianto di riscaldamento che avrebbe necessità di essere riparato, invece, alla materna di via Lanusei. Il guasto riguarda il salone centrale, dove da qualche tempo i bambini si riuniscono per giocare al freddo.

Sono alcune delle segnalazioni giunte in questi giorni al Comune che hanno convinto il presidente del la Commissione consiliare ai Servizi sociali, pubblica istruzione, Plus, associazionismo, politiche giovanili e abitative, Antonio Iatalese, ad una convocazione urgente. La riunione prevedeva infatti che la commissione effettuasse un sopralluogo negli edifici delle scuole di competenza comunale, per accertare problemi e disservizi segnalati, al fine di redigere una relazione indispensabile per avviare gli interventi di manutenzione. La riunione, che doveva tenersi ieri mattina, però è slittata per l’impossibilità a partecipare da parte di alcuni componenti. Rinviato, di conseguenza, anche il sopralluogo che sarà effettuato alla prossima convocazione. La Commissione, insomma, farà una sorta di mappa dei problemi strutturali di edificio scolastici che, proprio perché ormai piuttosto vecchiotti, avrebbero necessità di più frequenti interventi di manutenzione.

I casi delle scuole di via Lanusei, via Campania, Sa Rodia e Alagon, in realtà, non sono isolati. Altri edifici scolastici, recentemente, hanno avuto necessità di interventi di manutenzione importanti. Come
è accaduto la primavera scorsa alle elementari di via Bellini, quando, la caduta di intonaco dai soffitti di alcune aule, avevano costretto il trasferimento di intere classi nell’edificio delle medie di via Marconi, dove, hanno fatto lezione fino al termine dello scorso anno scolastico.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller