sedilo 

Branco di cani randagi, scatta l’allarme

Catturati alcuni esemplari aggressivi che vagavano per il paese

SEDILO. La presenza di alcuni cani randagi nel centro abitato o nelle zone immediatamente vicine a esso sta generando apprensione tra i cittadini che ne incrociano il cammino. Di recente si sono verificate delle aggressioni, fortunatamente senza conseguenze gravi per le vittime se non qualche caduta e tanto spavento. Negli ultimi tempi le segnalazioni sono aumentate e con esse le lamentele dei sedilesi che reclamano il diritto di camminare per la strada senza il rischio di incappare in qualche esemplare minaccioso.

Il problema è sotto la lente d’ingrandimento dell’amministrazione comunale, che ha più volte richiesto l’intervento dell’accalappiacani. In un caso gli operatori sono riusciti a individuare l’esemplare che aveva manifestato atteggiamenti aggressivi verso le persone o gli altri cani che venivano portati al guinzaglio. L’animale, un meticcio di taglia medio grande sprovvisto di microchip, è stato catturato e inserito in un rifugio. Il secondo randagio, considerato meno pericoloso, finora è riuscito a sfuggire alla cattura ma l’amministrazione proseguirà le ricerche finché non sarà intercettato e trasferito in una struttura. La cattura dell’ultimo
randagio in circolazione, tuttavia, non risolverà il problema della riproduzione incontrollata dei cani se i tanti proprietari che lasciano circolare liberamente i loro animali da affezione continueranno a disattendere una vecchia ordinanza che ne impone la custodia. (mac)

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community