La Sartiglia premia i migliori

Cinus e Tuveri primi per le discese alla stella, scelte due pariglie diverse per domenica e martedì

ORISTANO. Tanti premi per cavalieri e cavalli che hanno partecipato alla Sartiglia. La giuria, presieduta da Carlo Pala e composta da Mariano Amadu, Alessandro Lombardi, Salvatore Migheli, Roberto Palmieri e Ignazio Serra in qualità di giudici di merito, Maurizio Casu e Ignazio Nonnis nel loro ruolo di giudici di qualità, ha stilato le classifiche per l’ultima edizione della giostra.

Per la giornata di domenica, il premio per la miglior discesa alla stella è andato ad Andrea Cinus. La pariglia composta da Giuseppe Catapano, Francesco Serra e Marco Serra si è invece classificata prima per le evoluzioni sullo sterrato di via Mazzini; seconda classificata quella composta da Federico Fenu, Sergio Ledda e Matteo Licheri; terzi Cristian Pisano, Elisabetta Sechi e Giovanni Serra; al quarto posto si sono piazzati Giancarlo Melis, Marco Pau e Roberto Volturo; quinti Antonio Cester, Andrea Concas e Federico Misura.

Il premio per la miglior discesa alla stella del martedì è andato invece a Claudio Tuveri. Per le pariglie, primi classificati sono Luigi Iriu, Daniele Mattu e Cristian Sarais, premiati per la miglior evoluzione. Secondi classificati sono Cristian Pisano, Elisabetta Sechi e Giovanni Serra. Al terzo posto si è piazzata la pariglia composta da Federico Fenu, Sergio Ledda e Matteo Licheri; quarto posto per Giancarlo Melis, Marco Pau e Roberto Volturo; quinto per Antonio Giandolfi, Andrea Manias e Paolo Mele.

Assegnati anche i premi per il miglior cavallo anglo arabo sardo e per la miglior pariglia di cavalli anglo arabo sarda attribuiti dalla giuria speciale composta dai veterinari Giampaolo Biggio, Maurizio Picciau e Andrea Taras del Dipartimento di ricerca per l’incremento ippico di Agris Sardegna. Come miglior cavallo anglo arabo sardo è stato scelto Uragano, un baio, maschio di sei anni, figlio di King Size e Lucy Mar, di proprietà di Antioco Poddighe, montato dal cavaliere Furio Tocco. Il premio per la miglior pariglia di cavalli anglo arabo sardi, è andato a Nevril, maschio baio oscuro di tredici anni, figlio di Aluba e Uriabella, montato dal cavaliere Cristian Pisano; Rospo, maschio sauro di nove anni, figlio di Fair Play D’Oc e Armidea, montato dall’amazzone Elisabetta Sechi; Quanitta, femmina saura di dieci anni, figlia di Fascino e Valdumella, monta dal cavaliere Giovanni
Serra.

Premi anche per i costumi indossati dai cavalieri. Il premio per il miglior complesso in costume sardo è andato alla pariglia composta da Marco Arca, Enrico Fiori e Alessandro Orrù. Per i costumi spagnoli il premio è andato a Sonia Cadeddu, Alessandro Manca e Ilaria Rosa.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller