Arrivano i soldi per unire le due circonvallazioni

Finanziato il raccordo che congiungerà quella nord con quella ovest di Sa Rodia Della prima opera si occuperà la Provincia, la seconda spetta al Comune

ORISTANO. Sulla Circonvallazione Ovest di Oristano, progettata dalla scorsa giunta comunale, si è consumata un’aspra battaglia politica, ma, al netto delle polemiche e delle considerazioni sul tracciato scelto, si rischiava di avere una situazione paradossale. Non era stato trovato, infatti, alcun finanziamento per il collegamento tra la Circonvallazione Ovest di competenza comunale e quella Nord, realizzata dalla Provincia che costeggia in parte l’argine del Tirso. È un tratto mancante di poco meno di un chilometro, da via Campanelli proprio all’argine del fiume, che avrebbe indebolito assai l’efficacia delle due infrastrutture viarie, dal momento che gli automobilisti avrebbero dovuto immettersi nel traffico urbano per transitare da una circonvallazione all’altra.

Ora la situazione sembra essere stata risolta, con un finanziamento regionale da 1 milione e 300mila euro che serviranno a realizzare i 980 metri di strada necessari a congiungere le due infrastrutture. Ciò vuol dire che gli automobilisti che arrivano dall’uscita di Silì della 131 potranno immettersi sulla circonvallazione provinciale attraverso una rotatoria che smisterà il traffico tra i ponti sul Tirso, via Cagliari e l’attuale circonvallazione di Silì, proseguire lungo l’argine e immettersi, in una nuova rotonda che sarà realizzata in via Campanelli e che si raccorda con la Circonvallazione Ovest di competenza comunale che, passando per Sa Rodia e dal retro di Città Giardino, dovrebbe permettere di arrivare fino all’ospedale, ai palazzi finanziari, alla zona industriale e al porto.

Secondo il progetto finanziato dalla Regione i lavori potrebbero essere conclusi entro il 31 dicembre dell’anno prossimo, in ogni caso l’appalto non potrà partire prima dell’affidamento dei lavori della Circonvallazione Ovest vera e propria e quindi di competenza comunale. Per quanto riguarda quest’ultima alla fine, nonostante le polemiche e l’opposizione manifestata anche dall’attuale maggioranza durante la scorsa consiliatura in cui era all’opposizione, il tracciato è rimasto quello previsto dall’amministrazione Tendas, che ha anche dei sostenitori, soprattutto fra i residenti di Sa Rodia.

In ballo ci sono 3 milioni di euro messi a disposizione dal ministero delle Infrastrutture e sono in corso le procedure per l’indizione della gara d’appalto, con il progetto esecutivo che è stato approvato nel novembre scorso. Per quanto riguarda la Circonvallazione Nord di competenza provinciale, abbandonata ormai definitivamente l’idea di realizzare un cavalcavia faraonico che superasse i due ponti sul Tirso dell’ingresso Nord, gli uffici provinciali si sono orientati verso la realizzazione di una rotatoria, che è stata
oggetto di uno studio preparatorio da parte del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Cagliari. In ballo ci sono 10 milioni di euro, ma ancora non si è arrivati alla redazione del progetto esecutivo e non si sa, dunque, quale sarà la somma realmente impiegata per la realizzazione.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community