bauladu 

Traduttore automatico per gli atti comunali

BAULADU. Mercoledì scorso, a Cerdanyola del Vallès, in Catalogna, il sindaco Davide Corriga e il Vice Rettore Armand Sánchez Bonastre, hanno firmato la convenzione tra il Comune nostrano e l’Universit...

BAULADU. Mercoledì scorso, a Cerdanyola del Vallès, in Catalogna, il sindaco Davide Corriga e il Vice Rettore Armand Sánchez Bonastre, hanno firmato la convenzione tra il Comune nostrano e l’Universitat Autònoma de Barcelona che prevede la pubblicazione bilingue in italiano e in sardo delle delibere di giunta e quelle del consiglio comunale. L’Università catalana ha infatti sviluppato un traduttore automatico, finanziato da Google attraverso il programma Google Summer of Code 2017, che consente la traduzione simultanea dall’italiano al sardo e viceversa.

Dalle prossime settimane, quindi, grazie al lavoro del gruppo di ricerca Tradumàtica, all’impegno dei funzionari comunali e al supporto tecnologico della Halley Sardegna, le delibere saranno pubblicate all’albo pretorio in formato bilingue su due colonne di testo, come avviene già in alcune amministrazioni locali dell’Alto Adige. Si tratta di un risultato importante che contribuisce alla valorizzazione del sardo ottenuto grazie all’impegno pluriennale del professor Adrià Martin Mor, che nell’occasione specifica ha curato le relazioni tra le due istituzioni.

Il progetto formalizzato dall’amministrazione bauladese è stato inoltre promosso in altri ventidue comuni sardi da una mozione della Corona de Logu, l’istituzione degli amministratori indipendentisti di
cui Davide Corriga è presidente. Nel piccolo centro al limitare del Campidano oristanese, storico Comune a consolidata vocazione indipendentista, si è fatto un altro importante passo avanti nel processo di conservazione e tutela della lingua sarda e di promozione dell’ideale identitario.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community