Terralba, tenta il furto ma viene scoperta: arrestata

I carabinieri, allertati dai padroni di casa, fermano una 27enne in via Rio Mogoro. Processata per direttissima e condannata a 1 anno e 4 mesi

TERRALBA. Tenta il furto, ma non aveva fatto i conti con il muro che avrebbe dovuto scavalcare nel caso in cui avesse dovuto fuggire precipitosamente. Così è finita in manette e poi è stata processata per direttissima una 27enne residente in un campo nomadi di Cagliari, nella zona di viale Marconi.

Tania Milanovic è stata notata nella serata di ieri, venerdì 5 aprile, dai padroni di una casa di via Rio Mogoro mentre si aggirava nel cortile. Non era stata invitata e non ci era finita per sbaglio, tanto che i proprietari hanno chiesto l'immediato supporto dei carabinieri che sono intervenuti inviando gli uomini della stazione di Terralba e quelli della stazione di Marrubiu.

La ragazza, intuito che sarebbe finita dritta in camera di sicurezza,

ha provato a fuggire. Non è però riuscita a scavalcare il muro alto due metri che si trova sul retro dell'abitazione e così è rimasta in trappola. I militari l'hanno arrestata e poi portata in camera di sicurezza. Processata poi per direttissima è stata condannata a un anno e quattro mesi.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community