Alberghi e camping senza gestore

Le amministrazioni comunali di Laconi, Genoni e Pau cercano privati per affidare le loro strutture

LACONI. Dal Monte Arci all’altopiano della Giara, passando per il centro cittadino del paese di Sant’Ignazio. Sono territori nei quali si ripetono i tentativi delle amministrazioni comunali di rilanciare le strutture ricettive rimaste chiuse negli ultimi anni. È l’altra faccia di una regione con straordinarie potenzialità turistiche, dove però, specie nel centro Sardegna, mancano ancora imprenditori in grado di generare profitti dalle strutture esistenti. Alberghi, agriturismi, campeggi, c’è tutto un elenco di strutture comunali in attesa di nuovi gestori.

Nel paese di Sant’Ignazio, ad un passo dal parco Aymerich e dalla casa natale del Santo, resta ad esempio ancora chiuso l’albergo comunale Le Magnolie L’hotel, che deve il suo nome a quello che un tempo era un giardino di magnolie, è stato realizzato grazie a un finanziamento regionale di circa tre miliardi e mezzo di vecchie lire che ha consentito il recupero di due palazzine storiche che si affacciano nel Corso Garibaldi. Nonostante l’Albergo disponga di tutti i comfort con una quarantina di posti letto e alcune stanze abilitate a ospitare persone disabili, finora le gare bandite negli ultimi sei anni sono andate deserte. Una condizione di stallo alla quale le diverse amministrazioni che si avvicendano non intendono, però, rassegnarsi. La riapertura della struttura, oltre a risolvere il problema delle spese di manutenzione e il deprezzamento dell’immobile, rappresenta infatti una sfida importante per il potenziamento della ricettività in un paese come Laconi che vuole investire sul turismo culturale e religioso.

Stesse difficoltà di affidamento anche a Genoni per la locazione dei locali comunali adibiti a punto ristoro e gli alloggi per turismo rurale in località Monti. Proprio in questi giorni, il Comune ci riprova con un nuovo bando di gara. La struttura si trova lungo la strada che porta al piano della Giara, nell’habitat dei cavallini selvaggi, una vera e propria oasi di tranquillità immersa nella natura. Le potenzialità offerte dal contesto naturale particolarmente suggestivo e una buona gestione possono garantire risultati importanti. Il ristorante Monti Paulis, infatti, con la vecchia gestione era riuscito a farsi apprezzare, tanto da essere inserito nel 2015 al quarto posto della classifica di Tripadvisor, tra i dieci migliori ristoranti in Sardegna.

Buone aspettative anche a Pau, dov’è in corso di espletamento da parte della commissione la proceduta di valutazione delle proposte tecniche di manifestazione di interesse per l’affidamento del Camping di Sennisceddu. La gara
questa volta potrebbe concludersi positivamente, in quanto sono pervenute alcune offerte per la valorizzazione e la gestione dell’unico campeggio montano della Sardegna che si trova nel cuore del Monte Arci, all’interno del parco naturale dichiarato patrimonio dell'umanità dall’Unesco.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community