Due giorni dedicati ai piccoli pazienti

Ghilarza, iniziativa promossa dall’associazione ippica e dal gruppo I Girasoli

GHILARZA. L'associazione Animamente Territorio ripropone il connubio tra salute, benessere, cultura e tradizioni popolari per sostenere un progetto a favore dei piccoli pazienti dell’ospedale microcitemico di Cagliari.

All'organizzazione della manifestazione benefica collaborano l'associazione ippica di Ghilarza e il gruppo di auto mutuo aiuto I Girasoli, e come loro hanno sposato la causa tutti gli artisti, i gruppi e gli operatori che animeranno l'evento in programma il 31 maggio e il 1° giugno. «Sospinti dal desiderio di renderci utili e di aiutare chi è meno fortunato di noi – spiegano i promotori anticipando che il ricavato sarà destinato all'acquisto di beni strumentali e didattici per il reparto pediatrico del centro di riferimento regionale per le patologie correlate alla talassemia – Abbiamo pensato a un'iniziativa che veicolasse la solidarietà in maniera semplice e piacevole». Le attività della prima giornata di Naturalmente Benessere si concentreranno in piazza San Palmerio, proscenio, a partire dalle 17 e fino a tarda notte, di una serie di manifestazioni sportive, dello spettacolo musicale degli Eclisse, di una sessione di zumba e del concerto con i gruppi Km zero, Retrogusto, Se Vai, Hrt (Hard rock tribute), Hrt Acoustic trio e i Cosmos factory.

Dalle 9 del mattino dopo, in alcuni locali pubblici di corso Umberto e a Casa Badalotti sono previsti i laboratori della salute. Naturalmente Benessere riprenderà alle 16 con la sfilata delle maschere antiche di Neoneli, Samugheo, Paulilatino, Busachi, Laconi, Ardauli, Cuglieri, Sindia, Ottana, Orotelli, Siniscola, Teti, Sorgono, Sestu, Ortueri, i mini tamburini e i trombettieri della Pro loco di Oristano.

Al corteo si uniranno i cavalieri di Ghilarza, Abbasanta, Norbello e di altri ventuno paesi.

Ci saranno anche i gruppi folcloristici San Macario di Ghilarza, Santa Maria della Mercede di Norbello, Serra Ilighes di Sorradile, Gurulis Nova e Ampsicora
di Cuglieri, Milis Pizzinnu di Milis e Montegranatico di Guspini, nonché i cori polifonici e a tenore di Seneghe, Neoneli, Norbello, Gavoi e Santu Lussurgiu, che chiuderanno la manifestazione con le esibizioni notturne in piazza San Palmerio.

Maria Antonietta Cossu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community