Porticciolo, cede un pezzo d’asfalto

Transennata la zona nei pressi del distributore di carburante per le barche

ORISTANO. Sembra semplicemente la delimitazione dello spazio in cui giace la carcassa sezionata e pronta per lo smaltimento, della barca “Barroso” che lo scorso ottobre fu data alle fiamme, invece le transenne che delimitano l’area antistante il distributore di carburante, alla destra dello scivolo di ingresso a mare dei natanti, circoscrive la voragine nel suolo che si è presentata nei giorni scorsi. Uno spazio di passaggio per i mezzi che trainano le barche che al momento è impraticabile.

A segnalare e coprire la buca generata della corrosione del sottile manto di asfalto al di sotto del quale si intravede l’acqua e per evitare che passandoci sopra ceda ulteriormente, c’è un blocco che starà in quel punto sino a che il Demanio non darà disposizioni ad intervenire. E mentre dagli uffici delle Marine Oristanesi, fanno sapere che è già stato effettuato un sopralluogo da parte dei tecnici che hanno valutato la necessità di un intervento immediato, la zona è stata segnalata immediatamente per salvaguardare l’incolumità delle persone.

Una situazione di stallo quella del porticciolo turistico di Torregrande, dove l’incendio del ristorante prima e atti incendiari e intimidatori alle barche poi, per non parlare
dei lavori di riqualificazione proclamati nel 2017 e non ancora avviati, hanno contribuito a dare l'immagine di quello che doveva essere il fiore all’occhiello del turismo di Oristano, di un triste biglietto da visita. Domani intanto l’assemblea dei soci dovrà approvare il bilancio.

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community