S’ortau, la bontà cerca nuove tavole

Ardauli, un convegno sulla specialità gastronomica del paese

ARDAULI. Da piatto della cucina tradizionale a fonte di reddito: è il salto di qualità che dalle parti di Ardauli hanno provato a fare con s’ortau. Per un’impresa locale l’esperimento è riuscito e altre potrebbero declinare in un’attività economica la produzione di una specialità riconosciuta come eccellenza dalla Accademia della cucina italiana. La valorizzazione del paniere locale a fini economici sarà tema di confronto nel convegno organizzato dall’azienda Su Ortau di Ardauli con il patrocinio del Comune, dell’Unione del Barigadu e dell’Ordine provinciale dei medici veterinari.

L’incontro si terrà questo pomeriggio alle 17.30 nella sala convegni della biblioteca, dove prenderanno la parola per primi il sindaco Massimo Ibba, il coordinatore dei lavori Giuseppino Cocco, presidente dell’Ordine provinciale dei medici veterinari, e Daniela Mulas, direttrice regionale del servizio di sicurezza alimentare. Il presidente della Srls Su Ortau, Roberto Putzolu, parlerà della personale esperienza legata alla creazione di un laboratorio alimentare per la produzione dell’alimento originario di Ardauli, una sorta di cotechino fatto con le parti nobili della carne di maiale. Spalla e filetto vengono ridotti a cubetti e insaccati in un budello insieme al pecorino, ai pomodori secchi, al vino bianco, all’aglio e al prezzemolo.

S’ortau (rigirato) viene fatto bollire a lungo e conservato a basse temperature, pronto per essere cotto al forno o alla brace. Questo ne fa anche un cibo da strada particolarmente richiesto in occasione di feste e sagre. È proprio su questo aspetto che si parlerà al convegno che vedrà impegnati diversi relatori, dove sono previsti i contributi di Giuseppe Fadda, responsabile del dipartimento di prevenzione dell’Azienda
regionale per la tutela della salute; di Sebastiano Porcu, funzionario dell’agenzia regionale Laore; dell’imprenditore Antonello Salis; di Riccardo Fantacci, dell’Accademia della cucina italiana, e del tecnologo alimentare Pierpaolo Sedda.

Maria Antonietta Cossu

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community