Ales, a 96 anni don Modesto Floris lascia la parrocchia di Zeppara

E' uno dei sacerdoti più anziani della Sardegna

ORISTANO. Va in pensione a 96 anni don Modesto Floris, uno dei parroci più anziani della Sardegna: lascerà la guida della parrocchia di Zeppara, frazione di Ales con circa 200 abitanti. Il saluto è in programma domenica prossima, 6 ottobre, alle 17.30 nella chiesa di San Simeone, la sua 'casà dal 1998. Dal 13 ottobre la parrocchia sarà affidata a monsignor Petronio Floris, parroco di Ales e direttore del quindicinale della diocesi di Ales-Terralba «Nuovo cammino». È stata la carta d'identità a chiedere il ritiro dalla prima linea pastorale di don Modesto, ordinato sacerdote 71 anni fa a Pau, suo paese natale.

Ancora in forma e attento alla vita della diocesi, guida l'auto - un mese fa la Motorizzazione civile gli ha rinnovato l'ultracinquantennale patente - e userà ancora il mezzo per dare una mano per le confessioni e un aiuto straordinario in occasione delle feste patronali. Durante il suo sacerdozio attivo è entrato nella vita di molte parrocchie.

Dal 1948 al 1964 è stato viceparroco ad Arbus, Gonnosfanadiga, Guspini e Villacidro, prima di partire, sacerdote Fidei Donum, missionario in Messico. «Avevo una

parrocchia formata da 250 pueblos, che riuscivo a visitare non più di una volta l'anno - ricorda don Modesto - La carenza di sacerdoti nella diocesi di Ales-Terralba non ci porterà a quella situazione, ma a una riorganizzazione che attribuirà a un sacerdote anche due-tre parrocchie». (Ansa).

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community