“Queeresima”, film e teatro contro l’omofobia

A Cagliari un ciclo di incontri allestiti da Arc e Alice Guy. Anche Paola Concia tra gli ospiti

CAGLIARI. Con la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, promossa dall’Unione Europea a partire dal 2007, comincia domani la “Queeresima”, importante ciclo di eventi che l’Associazione Culturale ARC organizza per sensibilizzare e confrontarsi sul tema dei diritti civili, dei pregiudizi e della discriminazione sociali legati all’orientamento sessuale e, più in generale, alla cosiddetta comunità “queer” (da cui il titolo), ovvero gay, lesbiche, bisessuali, transgender e chiunque sia vittima di odio a causa di preconcetti identitari. Quaranta giorni di iniziative che esordiranno domani ore 20,30 al “Centro di documentazione e studi delle donne” di via Lanusei, proiezione e discussione dei filmati sulle manifestazioni cagliaritane dal 2009, curato da “Circola nel Cinema Alice Guy”. Iniziative che culmineranno il 30 giugno con il primo Pride della Sardegna. Nel mezzo, però, un calendario gremito di appuntamenti. Uno dei più significativi questo sabato, con la fiaccolata in memoria delle vittime dell’omofobia, che prenderà piede alle 20,30 da Piazza Palazzo. Inizierà invece il 1° giugno, al cineteatro Nanny Loy, la rassegna cinematografica “Uno Sguardo Normale”. Due compagnie teatrali (I Menestrelli e Ferai Teatro) metteranno in scena degli spettacoli in tema. Verranno presentati vari libri, anche in presenza degli autori, fra cui il 28 giugno perfino Paola Concia. Di particolare interesse saranno due convegni: quello del 7, «Il sottoinsieme LGBT della comunità scientifica internazionale» curato dal Collettivo RedShift,

e quello del 16 giugno, «L’ordine del creato e le creature disordinate» a cui parteciperanno don Franco Barbero e Raffaele Carcano, segretario nazionale dell’UAAR. Il calendario completo con tutti gli eventi della rassegna può essere consultato sul sito www.queeresima.it(ga.ba.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare