E per la terapia c’è anche l’ausilio di Alpaca un palmare ideato e realizzato nell’isola

L’uso del comunicatore digitale Alpaca come ausilio per gli autistici è stato l'argomento di una tesi di laurea discussa a Sassari a Scienza della comunicazione, relatore Rosario Cecaro, neolaureata...

L’uso del comunicatore digitale Alpaca come ausilio per gli autistici è stato l'argomento di una tesi di laurea discussa a Sassari a Scienza della comunicazione, relatore Rosario Cecaro, neolaureata Emanuela Valentino. Tutto nasce col battesimo di una mini-impresa, la Sardiniaweb di Raffaelangela Pani, a Cagliari, che riesce a trasferire su un dispositivo elettronico di piccole dimensioni le immagini che tradizionalmente si stampavano su cartoncino. In tal modo «si migliora l'avvicinamento tra il soggetto con deficit nella comunicazione e l'oggetto stesso della comunicazione: le immagini. Nel 2007 combinando un computer palmare con immagini, file audio e un apposito software nasce Alpaca». Il palmare è adattato dalla Asl e dall'ospedale Brotzu di Cagliari nel centro diretto da Giuseppe

Doneddu. Con i mesi Alpaca interessa altre Asl sarde e della penisola. Oggi Alpaca – interamente made in Sardinia, utilizzabile con le dita – è un comunicatore simbolico con cento caselle in base a un nomenclatore tariffario pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. E può essere personalizzato.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community