“Invisibili”, Italo Calvino riscritto per immagini

Da domani a Cagliari una mostra che si ispira alla rivisitazione su Twitter delle “Città invisibili”

CAGLIARI. È stato uno degli eventi che maggiormente hanno coinvolto il popolo di Twitter in questi ultimi mesi “#Invisibili”, il progetto di riscrittura delle “Città invisibili” di Italo Calvino lanciato da Twitteratura.it in occasione del novantesimo anniversario della nascita del grande scrittore che ha visto la presenza ricorrente dell'hashtag fra i trending topic di Twitter per l'Italia. Un'iniziativa cui hanno partecipato 4000 riscrittori di tutta Italia, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, che in due mesi – dal 23 settembre al 16 novembre – hanno prodotto 80mila fra tweet e retweet. Questa straordinaria esperienza ora si sposta dal web e diventa una mostra dal titolo “#Invisibili: Calvino e la Twitteratura - Riscritture per immagini” ”. Sono oltre cento immagini realizzate da tre illustratori (Alessandro Armando, Francesca Ballarini e Elena Nuozzi) ispirandosi ad alcuni dei tweet prodotti.

La rassegna, che si terrà nel Centro comunale d'arte e cultura Il Ghetto da domani (inaugurazione alle ore 18) al 12 gennaio, è ideata dall'associazione culturale Twitteratura, prodotta dal Consorzio Camù con il sostegno del Comune di Cagliari e curata dalla storica dell'arte Simona Campus. Contributi di Rai Letteratura, che curerà uno speciale sull'iniziativa (sezione eventi di www.letteratura.rai.it) e Palabanda Edizioni, nel cui sito (www.palabanda.it) sarà possibile sfogliare le opere presenti in mostra. L’iniziativa è realizzata con il patrocinio dell'Università di Cagliari (corso di Scienze della comunicazione) e della Fondazione Cesare Pavese.

Nelle sale del Ghetto sarà inoltre possibile vedere un video realizzato dall'associazione “Libriamo Tutti”, che mostra l'esperienza di costruzione delle “Città invisibili” sulla piattaforma Second Life. Sempre domani (dalle 20 e fino alle 2 del mattino di sabato), la comunità di Twitter verrà coinvolta nella seconda edizione della Notte Bianca Digitale, pensata anche per dar vita ad una raccolta fondi per recuperare un edificio di cultura danneggiato nei giorni dell'alluvione in Sardegna. #NBTW sarà il main tag da seguire.

Con il progetto Twitteratura.it si cerca di stimolare la lettura utilizzando cose che ognuno di noi ha a portata di mano: un libro, uno smartphone (tablet o pc), una connessione internet, un account di Twitter. #TweetQueneau, #LunaFalò, #Leucò, #Corsari,

#PaesiTuoi, #Invisibili e #TwSposi sono nati con l'unico obiettivo di riscrivere, e quindi rileggere riappropriandosene, grandi opere della letteratura mondiale. Riscrivere un testo su Twitter significa riassumerlo, condensarlo nei 140 caratteri con cui si comunica sul social network.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon