LE INIZIATIVE a cagliari

Tradizione e innovazione nelle mostre della Fiera

CAGLIARI. Aperta ieri, (e si potrà visitare sino al 5 maggio), la Fiera della Sardegna. L’edizione di quest’anno, numero 66, punta a valorizzare i settori tradizionali dell’economia sarda, come la...

CAGLIARI. Aperta ieri, (e si potrà visitare sino al 5 maggio), la Fiera della Sardegna. L’edizione di quest’anno, numero 66, punta a valorizzare i settori tradizionali dell’economia sarda, come la filiera dell’agroalimentare, ma non trascura i settori innovativi. Da segnalare, a questo proposito, l’applicazione «PickARock» realizzata dai ricercatori di interazione naturale del Crs4, il centro di calcolo matematico di Cagliari): un tavolo interattivo con nove pietre e minerali tipici della Sardegna (l’arenaria del Cagliaritano, il granito dell’Ogliastra e la sabbia di Is Arutas nell’Oristanese) che, una volta sollevati, attivano sensori collegati a uno schermo e fanno partire filmati e musiche sul territorio di provenienza del minerale. Altre due postazioni consentono di immergersi nel territorio e nelle tradizioni più antiche della Sardegna.

Fra le diverse iniziative collaterali, la Fiera ospita la

mostra interattiva intitolata «Sensi di Sardegna», già presentata dalle Camere di commercio isolane a Copenaghen e a Berlino per promuovere l’eccellenza delle produzioni agroalimentari e artigiane sarde. Una novità: ingresso gratuito nell’ultima ora di apertura.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller