la consegna delle pergamene a herat

Sassari, 2 afghani dottori di ricerca

Mastino: l’università prosegue la politica di internazionalizzazione

HERAT. A distanza di tre anni dall'inizio del corso all'Università di Sassari, gli studiosi afghani Mohammad Alam Ghoryar e Abdullah Halim sono stati proclamati dottori di ricerca in Scienze e Biotecnologie dei sistemi agrari e forestali e delle produzioni alimentari. La cerimonia di consegna delle pergamene è stata presieduta nell'aula magna dell'ateneo afghano di Herat dal rettore dell'Università di Sassari Attilio Mastino e dall'omologo Abdul Zaher Mohtaseb Zada, presenti il comandante del contingente italiano in Afghanistan, generale Manlio Scopigno, il procuratore capo della provincia di Herat Maria Bashir, una delegazione di professori dell'Università di Sassari formata dai docenti-tutor Roberto Scotti e Chiara Rosnati, dal professor Sergio Vacca e dal dottor Giovanni Cocco, esperto di relazioni internazionali. «Diamo oggi all'Afghanistan due studiosi che hanno approfondito in Sardegna le loro conoscenze scientifiche e sono pronti ad applicarle alla realtà agricola e zootecnica del loro Paese», ha affermato Mastino, ricordando «l’intensa politica di internazionalizzazione» dell’ateneo sassarese. Mastino ha consegnato il sigillo storico dell'Università al generale Scopigno. La cerimonia ha rappresentato l'occasione per annunciare che il

dipartimento di Architettura, Design ed Urbanistica dell'Università di Sassari ha proposto il conferimento della laurea honoris causa al procuratore capo Maria Bashir «per le azioni a difesa delle comunità locali e per la tenacia nel perseguimento di una città e di un territorio dei diritti».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller