“Isole che parlano”: musica e fotografia tra storia e natura

Fino a domenica concerti e mostre a Palau, Arzachena e l'isola di Spargi

PALAU. Dopo l'anteprima di venerdì a Tempio con la Piccola Orchestra Gagarin, entra nel vivo, a partire dal prossimo giovedi, il programma della diciottesima edizione di “Isole che Parlano”, festival di musica, fotografia e laboratori per i più piccoli ideato e diretto da Paolo e Nanni Angeli. Si parte da Arzachena, alle 18.30 alla Tomba dei Giganti Coddu Vecchju, con il solo della norvegese Benedicte Maurseth, ambasciatrice nel mondo del tradizionale hardingfele, un ibrido tra il violino e la viola d'amore. Sempre giovedì a Palau, alle 21.30 al Centro di Documentazione del Territorio, si inaugura, alla presenza dell'autore, la mostra “Fotografia Totale” di Romano Cagnoni.

Il giorno seguente, venerdì alle 11.30, ancora al Centro di Documentazione, incontro con Félix Lajkó, violinista serbo-ungherese definito il Paganini della Vojvodina, che ha collaborato, tra gli altri, con Alexander Balanescu e la Boban Markovic' Orckestra. Nel pomeriggio, alle 18.30 a Cala Martinella, solo del violinista tunisino Jasser Haj Youssef, virtuoso della barocca viola d’amore. Chiusura al faro di Punta Palau con l'incontro musicale inedito tra la tradizione norvegese di Benedicte Maurseth e la cultura araba e mediorientale rappresentata da Youssef. Sabato alle 11, nella chiesa campestre di San Giorgio, incontro con Maurseth e Youssef, seguito dal primo canto e dall’aperitivo campestre. Alle 17 la manifestazione si sposta tra i sentieri che portano alla Roccia dell’Orso per la nona edizione di Di Granito, in collaborazione con Isre, Archivio Mario Cervo e Associazione Itinere, una processione laica dedicata a Pietro Sassu e Mario Cervo, animata quest'anno dal Tenore San Gavino de Oniferi che si alternerà al Canto a Paghjella dei corsi di L’Attrachju.

Alle 22 in Piazza Fresi a Palau concerto di Felix Lajkó accompagnato alla viola da Antal Brasnyo. Si chiude col saluto al mare nella spiaggia di Palau Vecchio e il dj set notturno di Okapi. Domenica alle 18.30 sarà ancora Félix Lajkó il protagonista del solo

a Cala Corsara sull'isola di Spargi. Giunto alla diciottesima edizione il festival diventa maggiorenne e propone un progetto culturale con un taglio internazionale che vede artisti provenienti dalla Tunisia, la Norvegia, l'Ungheria, la Serbia, la Russia, la Catalunya, la Corsica e la Sardegna.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro