congresso fnsi

Sindacato giornalisti, Lorusso succede a Siddi

ROMA. Franco Siddi, giornalista della Nuova Sardegna, lascia la guida della Fnsi, il sindacato della stampa italiana, dopo sette anni da segretario (prima, per altri sei, era stato presidente). Gli...

ROMA. Franco Siddi, giornalista della Nuova Sardegna, lascia la guida della Fnsi, il sindacato della stampa italiana, dopo sette anni da segretario (prima, per altri sei, era stato presidente). Gli succede Raffaele Lorusso, eletto al Congresso di Chianciano: 213 voti contro i 70 di Carlo Parisi su 309 delegati. Il nuovo presidente è invece Santo Della Volpe. Nutrita la rappresentanza sarda negli organi direttivi: del consiglio nazionale faranno parte di diritto Siddi e il presidente dell’Associazione stampa sarda Celestino Tabasso; con loro i professionisti Francesco Birocchi, Paolo Paolini (indicati dalla delegazione isolana, la quarta più numerosa con 19 componenti) e Daniela Scano (eletta dal congresso); i collaboratori Franco Fiori e Leyla Manunza. Inoltre Antonio Ghiani e Antonello De Candia (supplente) faranno parte del collegio dei probiviri professionali e Gesuina Fois (collaboratore supplente) del collegio dei revisori dei conti.

Raffaele Lorusso, giornalista della redazione di Bari di Repubblica, afferma che da segretario del sindacato difenderà le scelte compiute nel recente passato, a partire dalla firma del rinnovo del contratto di categoria e dall'accordo sull'equo compenso,

pur sottolineando che non si tratta delle «ricette per la felicità». Aggiunge però che l'intesa per gli autonomi viene applicata in maniera scorretta dagli editori, che andranno quindi sollecitati a rispettare il senso del testo. Tra le priorità del suo mandato mette la lotta al precariato.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli