Lutto cittadino a Orgosolo, niente carnevale

ORGOSOLO. Incredulità, amarezza, dolore. E’ una comunità che tenta di interrogarsi, di capire, quella orgolese. Cercando di uscire da questo vortice di tristezza e lacrime, che l’ha ferita...

ORGOSOLO. Incredulità, amarezza, dolore. E’ una comunità che tenta di interrogarsi, di capire, quella orgolese. Cercando di uscire da questo vortice di tristezza e lacrime, che l’ha ferita pesantemente. Il pianto e lo sconforto di una famiglia diventano il pianto e lo sconforto dell’intero paese.

La giovane mamma era, a giudizio di molti, una madre affettuosa ed esemplare. Una ragazza dolce e premurosa, che non aveva lasciato trasparire il disagio e le ansie. Nel paese barbaricino ciò che maggiormente inquieta è sapere di un peso così grande, di un macigno che la giovane orgolese si è portata dentro, senza riuscire a gridare aiuto. Intanto nel paese dei murales è lutto cittadino. Il sindaco Dionigi Deledda ha deciso di annullare i festeggiamenti del carnevale. Un segno di rispetto nei confronti della piccola

vittima. Anche il nido, frequentato dalla bambina ieri è rimasto chiuso. La piccola, vispa e allegra, era perfettamente inserita. Sulla porta, tuttavia, non è affisso alcun avviso. Una scelta che sta a significare la massima discrezione e il rispetto dinnanzi alla tragedia.

(mattia sanna)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller