«Banca Sassari, il progetto è inglobarla nel Banco»

I sindacati si preparano ai nuovi scenari nell’isola con il piano strategico Bper Possibile taglio di decine di filiali. Resterà autonoma la Divisione Consumer

SASSARI. La Banca di Sassari sarà inglobata nel Banco di Sardegna. La notizia era ricorrente già dal 1993 – anno in cui il Banco acquisì il controllo della ex Popolare di Sassari – ma ora la decisione del Gruppo Bper di Modena è stata di fatto ufficializzata nel Piano strategico 2015/2017 presentato lo scorso 11 febbraio dall’amministratore delegato Alessandro Vandelli. In pratica, della Banca di Sassari sarà mantenuta autonoma soltanto l’attuale Divisione Consumer. E, pertanto, a fronte della riorganizzazione complessiva del Gruppo e della ottimizzazione e specializzazione del modello distributivo, c’è da chiedersi quante di quelle 130 filiali che Bper chiuderà in Italia si trovano in Sardegna.

Sono venti, trenta (o anche di più?), vista la “doppia” presenza degli sportelli di Banca di Sassari e di Banco di Sardegna nei centri dell’isola? Niente numeri “veri”, solo voci che si rincorrono, soprattutto perché non si è aperto ancora alcun tavolo di confronto; l’incontro con l’Ad fissato per il 12 febbraio è stato rifiutato dalle organizzazioni sindacali a causa del blocco delle trattative per la vertenza del contratto nazionale e, pertanto, una nuova convocazione da parte della Bper potrebbe avvenire entro la metà del mese di marzo.

In quell’occasione il sindacato si aspetta di conoscere nel dettaglio con quali modalità e tempi Bper intende realizzare i progetti contenuti nel Piano industriale. In Sardegna il gruppo bancario modenese controlla anche Sardaleasing, Numera e Tholos.

«Tra i tanti progetti per aumentare la redditività – commenta Tonino Usai, segretario responsabile per la Fiba Cisl del gruppo bancario – quello che potrebbe avere conseguenze importanti per la Sardegna è proprio il passaggio al Banco di Sardegna di tutte le agenzie della Banca di Sassari, mantenendo autonoma l'attuale Divisione Consumer che resterà una “società prodotto” al servizio di tutto il gruppo bancario con specializzazioni nella monetica, carte di credito, cessione del quinto dello stipendio, credito al consumo. L'esatto contrario di quanto venne deliberato dal Cda di Bper il 29 ottobre del 2013 – precisa Tonino Usai –. Allora si decise di scorporare dalla Banca di Sassari la Divisione Consumer, facendola diventare un società autonoma controllata dalla capogruppo; ora si progetta di lasciare al marchio Banca di Sassari solo la Divisione e di fare lo “spin off” del segmento Banca a beneficio del Banco di Sardegna».

Nessun allarmismo, per ora, da parte del sindacato che si concentra sulla difesa dell’occupazione e sul mantenimento delle attività e dello stesso livello di servizi nell’isola. «Ciò che deve preoccupare i clienti, le imprese, la classe politica (quest'ultima spesso molto impegnata sulla scelta dei componenti dei consigli di amministrazione e non sulla gestione quotidiana) – prosegue il sindacalista della Fiba – è che non diminuisca da parte del gruppo bancario l'attenzione al territorio, il suo essere al servizio dell’isola; questo si può realizzare mantenendo le attuali quote di mercato; non si deve approfittare del passaggio della clientela dalla Banca di Sassari al Banco di Sardegna per abbandonare le famiglie e le imprese riducendo i prestiti e non garantendo la stessa quantità e qualità nei servizi erogati».

Sarebbe nefasto che dopo aver perso nel 2014 Sardaleasing – la cui direzione generale è stata trasferita a Milano con conseguente spostamento dei poteri decisionali nella penisola – l'eventuale perdita della rete della Banca di Sassari possa rappresentare un impoverimento per il territorio

sardo senza adeguato sostegno a famiglie, imprese, dipendenti, a esclusivo beneficio di una maggiore remunerazione del capitale a vantaggio dell'arricchimento dell'azionista. Che deve avere invece sempre ben presente l’obiettivo di sostenere l'economia locale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller