a sassari

Da Ellipsis i “Concerti di primavera”

Primo appuntamento stasera con il trio Manara-Travaglini-Carola

SASSARI. Prende il via oggi nella Sala Sassu del Conservatorio Luigi Canepa (ore 21) la rassegna dei Concerti di Primavera 2015, promossa dall’associazione musicale Ellipsis. Si tratta com’è noto di una stagione concertistica interamente dedicata alla ‘classica’, che vanta ormai una solida tradizione e che si snoderà attraverso una serie di dodici appuntamenti programmati sino al 29 giugno. La rassegna gode oltre al patrocinio del Comune di Sassari anche del sostegno della Regione Sardegna e del competente Ministero.

A tenere il concerto inaugurale sarà il trio formato dal primo violino dell’Orchestra del Teatro alla Scala, Francesco Manara, dal clarinettista Alessandro Travaglini e dalla pianista Maria Pia Carola, che eseguiranno un interessante programma in buona parte dedicato al Novecento ‘storico’, comprendente musiche di Milhaud, Chaaturjan, Bartok e Sollima. Tutti i concerti si terranno nella Sala Sassu, ad eccezione del secondo, programmato per il 30 marzo nella Chiesa di San Giacomo: a tenerlo sarà un ensemble specializzato nell’interpretazione della musica antica, il Collegium Pro Musica guidato dal flautista Stefano Bagliano, che interpreterà sonate e trio sonate di Bach, Vivaldi e Telemann.

Un grande spazio nel cartellone di quest’anno occupano i recital pianistici, a due o a quattro mani. A tenerli saranno Maurizio Barboro (14 maggio, musiche di Chopin, Rachmaninoff, Schumann e Debussy) e Boris Kraljevic (29 giugno, musiche di Schubert), e poi – in duo – Chiara Nicora e Ferdinando Baroffio (8 maggio, musiche di Mendelssohn e Schumann) e Miguel Angel Rodriguez e Pedro Valero (25 maggio, programma interamente spagnolo, con musiche di Albeniz). Altri interessanti appuntamenti sono programmati il 13 aprile, con la tromba del giovane Leonardo Sini, formatosi al Conservatorio Canepa, accompagnato al pianoforte da Michele Nurchis, e il 3 giugno: questa volta sarà protagonista la musica francese per violino e pianoforte del tardo Ottocento e dei primi del Novecento, interpretata dal duo Carmine Gaudieri e Simonetta Bisegna. Non manca uno spazio su

lla letteratura per strumenti a fiato, con il clarinetto di Dario Mazzulla, che il 27 aprile insieme al pianista Luigi Stillo eseguirà musiche di Weber, Poulenc e Saint-Saens, e il flauto di Gianbattista Grasselli, impegnato il 22 maggio insieme al pianista Simone Pagani in un recital che comprende lavori di Beethoven, Schubert, Reinecke e Fauré. Oltre ai concerti la rassegna prevede quest’anno una serie di eventi collaterali. Tra questi, il 23 e il 24 marzo (sempre in Sala Sassu), il convegno “Gli effetti della musica sul cervello umano”, organizzato con il patrocinio dell’Università di Sassari, dell’Associazione Parkinson Sassari Onlus, del Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover e

del Institut für Musikphysiologie und Musiker-Medizin, sempre di Hannover. Interverrà il Professor Eckart Altenmüller, flautista oltre che neurologo, massimo esperto della materia, in particolare della distonia focale del musicista. A quest’ultimo tema sarà dedicato uno seminario, il 24 marzo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare