domus de maria

Rimosse le reti dei bracconieri grazie a un turista tedesco

DOMUS DE MARIA. Ad accorgersi delle reti spiegate tra i rami delle piante di ginepro, in una zona boschiva, è stato un turista tedesco in vacanza in Sardegna. Stupito ed indignato dalla presenza, per...

DOMUS DE MARIA. Ad accorgersi delle reti spiegate tra i rami delle piante di ginepro, in una zona boschiva, è stato un turista tedesco in vacanza in Sardegna. Stupito ed indignato dalla presenza, per lui inconsueta, di questi strumenti illegali per catturare gli uccelli, si è subito messo in contatto con la sede del Cabs - Comitato antibracconaggio - in Germania, che ha provveduto a girare la segnalazione alla sezione attiva in Sardegna. I volontari sardi del Cabs, col supporto dei gruppi Lav ed Antispecismo, si sono portati nella zona segnalata, verificando che le reti non venivano più frequentate dai bracconieri da almeno dieci giorni. Hanno pertanto provveduto alla loro immediata rimozione, per evitare che altri volatili potessero rimanere intrappolati. Già per una decina di uccelli, infatti, non c'era più nulla da fare: impigliati tra le maglie di nylon erano morti di stenti, evidentemente dopo un supplizio inimmaginabile. In totale sono state rimosse undici reti, ciascuna

delle quali delle dimensioni di quattro metri per due.

Il Cabs sottolinea come le zone di Teulada e Domus de Maria siano tra quelle maggiormente frequentate dagli uccellatori nei mesi di marzo ed aprile, quando i tordi che hanno svernato in Africa ritornano in Europa per riprodursi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller