Nurri, proiettile al sindaco

Busta sospetta bloccata al centro di smistamento. La solidarietà della politica

NURRI. Una lettera con un proiettile indirizzata al sindaco di Nurri , Antonello Atzeni, ricandidato alle prossime elezioni amministrative, è stata recuperata al centro di smistamento delle poste di Elmas-Cagliari.

Gli operatori in servizio al centro si sono accorti che dentro una busta in cui era segnato solo il nome e il cognome del primo cittadino, Antonello Atzeni, c’era un oggetto metallico. Il fatto è stato segnalato alla polizia e sul posto sono intervenuti gli agenti della scientifica e della Digos. Nella busta non c'erano messaggi. Gli inquirenti hanno avviato le indagini per capire da dove è stata spedita la lettera. Il proiettile sarà analizzato per verificare il tipo e la provenienza. Non è un fatto isolato. In questi giorni, a quanto si è appreso, sarebbero arrivate anche altre lettere minatorie indirizzate ad amministratori pubblici su cui la Digos sta indagando.

La solidarietà. Tantissimi gli attestati di solidarietà inviati al primo cittadino. Il governatore Francesco Pigliaru ha inviato un telegramma. «A nome mio e della Giunta esprimo la massima solidarietà per il vile atto subito». Seguito dal presidente del consiglio regionale Gianfranco Ganau. «Vigliacchi e meschini, ancora una volta - dichiara - si nascondono dietro

l'anonimato, convinti di poter condizionare l'operato di chi ogni giorno sta in trincea». Anche il coordinatore di Forza Italia ha espresso la sua solidarietà. «Un gesto vile non può turbare la normale dialettica democratica e merita la condanna unanime di tutta la comunità sociale sarda».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community