I tedeschi studiano il sardo nell’isola

Dal 22 un gruppo di universitari di Mannheim in tour nei centri della Sardegna

SASSARI. La patria del sardo è la Germania. Non è un paradosso. Nell’università tedesca di Mannheim, il docente Elton Prifti insegna filologia sarda. E mentre nei due atenei sardi si insegna la linguistica sarda o la storia della lingua, non pensa di istituire dei corsi per parlare il sardo. In Germania si tengono corsi regolari di sardo all'università di Stoccarda oltre a corsi di linguistica sarda a Tubinga, Monaco e in altre università. Corsi di sardo si tengono anche all'università di Brno (Repubblica Ceca) e in quella di Girona (Spagna). Ma è forse la prima volta che gli studenti che studiano il sardo vengono nell’isola a fare un corso sul campo. 22 studenti, guidati da Elton Prifti, faranno una serie di tappe nell’isola. Del gruppo fa parte anche Giandomenico Scognamillo, algherese di nascita, che ha tenuto proprio a Mannheim un corso di sardo logudorese.

Le tappe. Il gruppo di studio dell'università di Mannheim sarà in Sardegna dal 22 al 27 maggio. La base sarà ad Alghero. La prima tappa sarà a Nulvi dove assisterà alla presentazione di un romanzo in sardo scritto dal linguista Mauro Maxia. Il giorno successivo il gruppo visiterà l'istituto superiore e la scuola media di Perfugas dove negli anni scorsi venne realizzata un’inchiesta sociolinguistica e fu sperimentato per tre anni l'insegnamento curricolare del sardo. Qui il gruppo universitario tedesco testerà attraverso interviste agli alunni l'attuale situazione del sardo e delle altre parlate dell'Anglona tra i giovani. Poi l’incontro con Mario Scampuddu, lessicografo responsabile dell'Accademia di la linga gadduresa. Ad Alghero il gruppo incontrerà Francesco Ballone, studioso del catalano e docente all'università di Barcellona. Previsto anche un incontro con Giovanni Lupinu, docente di glottologia dell'ateneo sassarese, che riferirà sulla posizione del sassarese nel sistema linguistico isolano. La tappa successiva sarà a Nuoro dove il gruppo prenderà contatto con la Barbagia. È prevista una ricerca sul campo da effettuare con interviste alla popolazione

di Orgosolo. Il viaggio di studio si concluderà a Cagliari in cui ci sarà un incontro con Eduardo Blasco Ferrer, ordinario di linguistica sarda dell'ateneo cagliaritano, che esporrà agli ospiti tedeschi i principali problemi del sardo e la sua situazione nella parte meridionale dell'isola.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro