Bultei e Nurri, sindaci più forti della paura

Fois e Atzeni rieletti. Sadali: il deputato Pd Mura passa per un soffio. Cocco (Sel) si riprende Bottidda

SASSARI. In molti centri dell’isola già si festeggia. Sono i 45 centri in cui al voto si è andati con una sola lista. E in molti casi il voto ha assunto un significato profondo di solidarietà. Come il risultato del sindaco di Bultei Francesco Fois, vittima di un attentato a gennaio. Una bomba contro la porta della sua casa che lo avrebbe potuto uccidere. È stato rieletto.

Confermato anche il sindaco di Nurri Antonello Atzeni. Durante la campagna elettorale aveva ricevuto una lettera, all’interno due proiettili.

Secondo mandato per il sindaco di Nule Giuseppe Mellino, che dedica il suo primo pensiero a Stefano Masala, il giovane scomparso il 7 maggio. «È una grande soddisfazione soprattutto per i ragazzi della lista – dice –. Questo è il modo migliore per rispondere alle difficoltà che hanno colpito il nostro paese. Un pensiero particolare va alla famiglia di Stefano Masala, lontano da quasi un mese».

Anche Ortueri, l’unico tra i monolista a essere finito nel ciclone di Sindacopoli, ha un nuovo primo cittadino. È Pier Luigi Corriga. L’ex primo cittadino Salvatore Casula era finito ai domiciliari nell’inchiesta sugli appalti pilotati.

Seulo ha un singolare primato. È suo l’elettore più anziano. Salvatorangelo Murgia è andato a votare a 101 anni.

I super esperti tra i primi cittadini sono Emiliano Deiana, Bortigiadas, e Franco Tegas, Talana, entrambi al terzo mandato.

A Bottidda ritorna sulla poltrona del primo cittadino Daniele Cocco, consigliere regionale di Sel. Cocco aveva già guidato il suo paese per due legislature consecutive, dal 2000 al 2010. Secondo mandato, invece, per Marcella Chirra, sindaco donna del comune di Lei, nel Marghine.

Rischio commissario sventato di un soffio a Sadali: l’affluenza alle urne è stata piuttosto bassa, pari al 53%. Quanto basta perché venga riconfermato il sindaco uscente: si tratta di Romina Mura, deputato del Pd. Una settimana prima del voto era stata incendiata l’auto di una candidata di origini marocchine, candidata con la

Mura.

E a Silius è successo quello che nessuno immaginava: nel piccolo centro del Cagliaritano i due candidati – l’uscente Giuseppe Erriu e Marino Mulas – hanno conquistato lo stesso numero di voti, 385. Obbligatorio il ballottaggio, in caso di nuova parità vincerà il più anziano.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community