Elio Sundas doppia il suo avversario

SANTADI. Un ritorno alla grande alla guida del paese. Elio Sundas ha letteralmente spopolato, giungendo quasi a doppiare la lista di Marco Murgia, sindaco uscente, che non è riuscito a farsi...

SANTADI. Un ritorno alla grande alla guida del paese. Elio Sundas ha letteralmente spopolato, giungendo quasi a doppiare la lista di Marco Murgia, sindaco uscente, che non è riuscito a farsi confermare in un incarico iniziato poco più di un anno fa, quando Cristiano Erriu, sindaco del paese, aveva lasciato la poltrona di primo cittadino per assumere l’incarico di assessore regionale degli Enti locali e Urbanistica. In nessuna delle cinque sezioni del paese, due nel comune capoluogo e tre nelle frazioni il consenso nei suoi confronti ha subito cali o è stato messo in discussione. A Is Sabas è finita 180 a 35; a Terresoli 244 a 106. Ma il suo vantaggio è apparso netto anche a Santadi di sotto, dove ha vinto con 192 voti contro 123 e in paese, dove sono stati in 653 a votarlo, contro i 440 volti del suo avversario. «Ho vinto per merito di una lista forte, e che la gente ha valutato in grado di operare bene per il paese – ha commentato il neo sindaco –. Il problema non sono le strutture, che sono sufficienti per le esigenze di Santadi. Quello che riteniamo necessario fare è ricostruire un rapporto con i nostri concittadini. Pensiamo alla creazione

di consulte».

Un compito difficile, ma a Sundas, politico con una lunga esperienza politica alle spalle, non sembrano mancare nè l’esperienza né le idee. Conosce la macchina amministrativa, e il che è già un grosso vantaggio. In più, ci mette sopra un nuovo entusiasmo. (g.f.n.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller