Ballottaggi, in Sardegna si vota per cinque sindaci: affluenza in calo

Secondo turno delle elezioni comunali a Nuoro (unico capoluogo di Provincia), Porto Torres, Quartu Sant'Elena e Sestu, tutti sopra i 15mila abitanti. Nel piccolo Silius nuova sfida tra i due candidati dopo la parità al primo turno. Affluenza in forte calo rispetto al 31 maggio

Nuoro, Porto Torres, Sestu, Quartu Sant'Elena. E il piccolo Silius. Sono cinque i comuni sardi che domenica 14 giugno richiamano gli elettori al voto per il ballottaggio che dovrà decidere chi guiderà il municipio nei prossimi cinque anni: i primi quattro hanno una popolazione superiore ai 15mila abitanti, a Silius invece i due candidati sindaco hanno ottenuto gli stessi voti e serve lo spareggio.

Seggi aperti sino alle 23. Subito dopo la chiusura inizierà lo spoglio delle schede. Oltre 130mila gli elettori chiamati di nuovo ad esprimersi: 31.845 alle urne a Nuoro, 19.127 a Porto Torres, 61.199 a Quartu, 16.826 a Sestu, 1.150 elettori a Silius. Il 31 maggio l'affluenza era stata maggiore della media nazionale superando il 65% (con punte del 66,8% a Porto Torres).

L'affluenza. Alle 12 nei cinque comuni sardi era andato alle urne il 14,39% degli aventi diritto. Una affluenza media in calo rispetto al primo turno che era stata in questi comuni del 20,70% (22,59% era stata, invece, la media regionale il 31 maggio scorso). In particolare l'affluenza maggiore nei grandi centri si è registrata a Porto Torres con il 21,37% (22,20% al primo turno), quella più bassa a Quartu con 11,45% (18,50%). Mentre Nuoro è al 17,51% (25,29%) e Sestu al 13,85% (17,84%). Infine a Silius si è recato al voto il 28,17% più del primo turno che si era fermato al 26,26%.

Alle 19 si è recato alle urne il 29,03% degli aventi diritto. Affluenza media in calo (-14%) rispetto al primo turno che era stata negli stessi comuni del 42,99% (49,47%, invece, la media regionale il 31 maggio scorso). In particolare l'affluenza maggiore nei grandi centri si è registrata a Porto Torres con il 45,24% (50,69% al primo turno), quella più bassa a Quartu con 21,48% (37,94%). Mentre Nuoro è al 33,58% (50,82%) e Sestu al 28,08% (37,32%). Infine a Silius si è recato al voto il 50% in linea col primo turno (49,82%).  

Alla chiusura ei seggi, alle 23, l'affluenza complessiva in Sardegna è risultata del 57,46%. Nei cinque comuni al voto l'affluenza definitiva è stata del 66,87% a Porto Torres, del 64,42% a Nuoro, mentre il maggiore tra comuni chiamati al ballottaggio, Quartu Sant'Elena, ha fatto registrare un'affluenza del 52,02%, Sestu del 52,61% e infini, il piccolo Silius, dove hanno votato il 68,08% degli elettori.

 

  • Nuoro: Bianchi contro Soddu

A Nuoro, unico capoluogo di provincia con più di 15mila abitanti chiamato al voto, il duello sarà tra il primo cittadino uscente Alessandro Bianchi (Pd), che ha ottenuto il 29,94% dei voti, e Andrea Soddu, con il 21,45% alla guida di una coalizione formata da quattro liste civiche, Psd’Az e Movimento La Base.

  • Porto Torres: Mura contro Wheeler

A Porto Torres vanno al ballottaggio Luciano Mura, che alla guida di una lista di centrosinistra ha ottenuto il 29,96%, e il candidato del Movimento 5 Stelle, Sean Christian Wheeler, che ha ottenuto il 26,97% dei consensi.

  • Quartu Sant'Elena: Contini contro Delunas

Al comune di Quartu Sant’Elena si sfidano Stefano Delunas del Pd, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra e che ha ottenuto il 27,44% dei consensi, e il sindaco uscente di Forza Italia, Mauro Contini, attestatosi al 23,71%, sostenuto da parte di Fi con il Psd’Az e FdI.

  • Sestu: Crisponi contro Secci

A Sestu vanno al ballottaggio due donne: Maria Paola Secci, sostenuta dai Riformatori sardi e Forza Italia, in testa col 36,38%, dovrà vedersela con Annetta Crisponi, alla guida di una coalizione del centrosinistra con il 34,93%.

  • Il caso Silius: ballottaggio dopo la parità al primo turno

Al ballottaggio anche Silius, pur con una popolazione sotto i 15mila abitanti. Nel piccolo centro i due candidati si sono infatti spartiti alla perfezione i consensi raggiungendo un inusuale pareggio: Giuseppe Erriu e Marino Mulas, entrambi alla guida di liste civiche, hanno ottenuto esattamente lo stesso numero di voti, 385 a testa, costringendo i loro compaesani a tornare alle urne.

leggi anche:

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller