“La valigia dell’attore” Jasmine Trinca è la star

Dal 27 luglio al 2 agosto torna il Festival della Maddalena

LA MADDALENA. L’esordio, a 19 anni, è di quelli indimenticabili. Nanni Moretti la sceglie per “La stanza del figlio”. Il film vince la Palma d’Oro a Cannes nel 2001 e l’interpretazione di quella ragazza stupisce pubblico e critica. Arrivano subito diversi premi e la prima delle sei candidature avute fino a questo momento al David di Donatello, l’ultima per il recente “Nessuno si salva da solo”. Lei è Jasmine Trinca che dopo aver lavorato con alcuni dei migliori registi italiani (da Moretti a Giordana, da Diritti ai Taviani) di recente ha fatto il suo esordio a Hollywood recitando al fianco di Sean Penn in “The Gunman”. L’attrice sarà la grande protagonista della nuova edizione del festival “La valigia dell’attore” in programma alla Maddalena dal 27 luglio al 2 agosto.

Nonostante le difficoltà (al momento l’unico contributo certo arriva dalla Fondazione Banco di Sardegna) l’associazione Quasar, che organizza il festival inserito nel circuito Le isole del cinema, è riuscita anche quest’anno a mettere insieme un interessante programma di incontri e proiezioni. «Ci dispiace soprattutto - sottolinea l’organizzatrice Giovanna Gravina - dover trasferire straordinariamente a Roma, alla Scuola d'Arte cinematografica Volonté, il laboratorio sul mestiere dell’attore che era una delle nostre caratteristiche. Sarà condotto da Fabrizio Gifuni e si terrà a settembre». Non mancano validi motivi per seguire il festival. A cominciare dall’esordio, lunedì 27 luglio, con il pluripremiato film “Anime nere”: introdurranno la visione il regista Francesco Munzi (al quale il comune della Maddalena consegnerà un riconoscimento) e l'attore Fabrizio Ferracane, ospiti anche nella mattinata successiva nel consueto incontro col pubblico curato dai critici Enrico Magrelli e Boris Sollazzo. Il programma serale di martedì 28 è dedicato a “Perfidia” di Bonifacio Angius, film tratto dalla sceneggiatura con la quale è stato finalista del Premio Solinas che quest'anno festeggia trent'anni di vita. Angius incontrerà il pubblico nella mattinata di mercoledì 29 luglio insieme a Francesca Solinas e Annamaria Granatello. La serata della manifestazione introduce, invece, la partecipazione di Jasmine Trinca con il film “Miele” di Valeria Golino. Dell'attrice, alla quale verrà consegnato il premio Gian Maria Volonté nel corso della manifestazione, saranno proposti anche “Un giorno devi andare” di Giorgio Diritti, giovedì 30, e “Nessuno si salva da solo” di Sergio Castellitto la serata successiva.

Tra gli altri appuntamenti del festival la proiezione del documentario di Francesco Ranieri Martinotti “Il segreto di Otello”, con il musicista e produttore Andrea Sisti, e di “Io sono Mabin”, cortometraggio di Elio Germano realizzato alla Maddalena con gli allievi del laboratorio l’anno scorso; la presentazione

del fumetto su Volonté di Gianluigi Pucciarelli e Paolo Castaldi (BeccoGiallo editore); il recital “Un anno sull’altipiano” con Daniele Monachella, Andrea Congia e Andrea Pisu. Per la chiusura il film di Nanni Loy “Le quattro giornate” di Napoli” con protagonista Gian Maria Volonté.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community