Muore l’amico, lui guidava senza patente

Sant’Antioco, il 21enne denunciato per omicidio colposo e per non aver mai superato l’esame

CAGLIARI. Non aveva la patente, ma guidava l'auto che all'alba di domenica è volata fuori strada a Calasetta, in cui ha perso la vita il suo amico di 17 anni, Matteo Farris. È stato denunciato dai carabinieri per omicidio colposo e guida senza patente, perché non l'aveva mai conseguita, Valentino Manunza, 20 anni, il conducente della Citroen Xsara, coinvolta nell'incidente stradale in cui ha perso la vita Farris e in cui, oltre allo steso Manunza, sono rimaste ferite altre tre minorenni. Secondo quanto accertato, il ventenne negli ultimi due anni sarebbe stato già denunciato due volte dai carabinieri di Sant'Antioco per guida senza patente. I carabinieri adesso sono in attesa dei risultati degli esami ematologici effettuati sul conducente per verificare l'uso di sostanze alcoliche o stupefacenti. Forse un colpo di sonno, o forse una curva presa male o ad alta velocità. Sono le possibili cause di un tragico incidente stradale che ha fatto registrare un’altra tragedia del sabato sera.

L’incidente si era verificato sulla strada provinciale che da Calasetta porta a Sant’Antioco, una stradina stretta e tortuosa che collega le spiagge di Calasetta alla frazione di Cussorgia. Dopo una serata trascorsa nella discoteca Aquarium, una delle strutture per il divertimento più note della zona, i quattro avevano deciso di fare rientro a casa.

Alla guida della vecchia Citroen Xara l’unico maggiorenne del gruppo di amici. Maggiorenne, ma senza patente come è stato accertato dai carabinieri. La tragedia è avvenuta poco prima dell’alba. Dopo una serata interminabile, conclusa in discoteca, i cinque amici avevano finalmente deciso di fare rientro a casa. Forse la stanchezza li ha traditi. Per cause al momento sconosciute, ma sulle quali stanno cercano di fare luce i carabinieri, Manunza in una curva ha perso il controllo del mezzo, che è uscito di strada ribaltandosi in un campo adiacente. La vecchia Xara ha perso aderenza, prima ha travolto un alberello sul bordo della strada poi è volata via spezzando la vita di un diciassettenne. Mattia Farris è stato balzato fuori dall’abitacolo ed è morto sul colpo.

Molto probabilmente il giovane non aveva allacciato la cintura. I tentativi di intervento degli uomini del 118, arrivati in pochi minuti sul posto per i soccorsi, sono stati inutili.

Il nome di Valentino Manunza è stato subito iscritto nel registro degli indagati dal magistrato di turno per omicidio colposo. Per lui c’è una terribile aggravante: il giovane non ha mai conseguito la patente. E purtroppo, a quanto pare, non era la prima volta che si metteva al volante.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller