Sventato il furto di un intero gregge

Orroli, un allevatore ha visto movimenti sospetti attorno a un ovile e ha chiamato i carabinieri

ORROLI. I carabinieri della stazione di Orroli grazie alla preziosa collaborazione di un allevatore del posto sono riusciti a sventare un furto di bestiame.

L’uomo ha allertato i militari dopo aver visto, in piena notte, un autocarro Fiat Iveco telonato percorrere una strada di penetrazione agraria nelle campagne del paese del Sarcidano. Quando sono sopraggiunti i carabinieri il grosso mezzo si apprestava ad imboccare la strada provinciale 29 che da Orroli conduce a Siurgus Donigala. Alla vista dei militari il conducente e le altre persone che si trovavano a bordo (pare due) hanno abbandonato l’autocarro e si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Nel cassone dell’autocarro i carabinieri hanno rinvenuto 114 capi ovini che hanno poi accertato erano stati rubati poco prima dall’ovile di Angela Pani, una allevatrice di 59 anni di Orroli, che diverse altre volte era stata presa di mira dagli abigeatari.

I militari hanno restituito i capi di bestiame rubati alla legittima proprietaria e hanno avviato le indagini per identificare i ladri che sono coordinate dal capitano Paolo Bonetti, comandante della compagnia di Isili, e dal maresciallo Mattia Para.

I carabinieri, nonostante mantengano il più stretto riserbo, stanno seguendo una pista ben precisa e gli abigeatari hanno pertanto

le ore contate. Impossibile scalfire il riserbo che circonda le indagini, ma sembra che i carabinieri abbiano le idee chiare su alcuni aspetti del furto e sulle modalità con le quali è stato messo a segno. Di più è impossibile sapere, sono attesi sviluppi a breve scadenza. (g.c.b.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller