Travolta dopo l’incidente: in coma

San Basilio, insegnante di 32 anni in coma. A causa di un malore era finita fuori strada con la sua Clio

SAN BASILIO. Dopo essere uscita fuori strada con la sua auto, una Renault Clio, a causa sicuramente di un malore, ha percorso in stato di choc un centinaio di metri, ed è stata travolta da una Ford Focus Station Wagon che viaggiava in direzione di Silius. Michela Mura, una insegnante pendolare di pianoforte di 32 anni di Monserrato, in servizio dal primo di settembre nella scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale di Silius, che fa parte dell’istituto comprensivo Edmondo De Amicis di San Nicolò Gerrei, è rimasta gravemente ferita e dopo essere stata sottoposto ad un lungo intervento chirurgico lotta tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale Brotzu di Cagliari.

L’incidente. È avvenuto poco dopo le 9,30 all’altezza del km 2,350 della strada provinciale 25 che si dirama in località Pranu Sanguni dalla statale 387 nei pressi del Sardinia Radio Telescope, il più grande e sofisticato radio telescopio europeo, e conduce alla miniera di fluorite di Genna Tres Montis e al centro abitato di Silius. La docente che presta servizio anche nella scuola secondaria di primo grado di Senorbì si è sentita male a pochissimi chilometri dal paese minerario del Gerrei dove l’aspettavano i suoi studenti per la lezione. Michela Mura ha arrestato la macchina, ha avvisato la direzione della scuola, e ha invertito il senso di marcia per fare rientro a casa. Giunta all’altezza del km 2,450 ha perso il controllo della Clio che ha sbandato ed è finita contro il guard rail fermandosi nella corsia opposta. Nell’urto sono esplosi gli airbag.

Investita da un’auto. La docente pendolare, presumibilmente in stato di choc, è riuscita ad aprire la portiera lato guida ed è uscita dall’abitacolo dell’auto, sicuramente con l’intento di cercare aiuto. Dopo aver percorso un centinaio di metri barcollando Michela Mura avrebbe perso i sensi e sarebbe caduta per terra sulla carreggiata in prossimità di un dosso proprio mentre sopraggiungeva la Ford Focus condotta dal sindaco di Ballao Severino Cubeddu, 49 anni, dipendente della agenzia di Muravera del Banco di Sardegna che rientrava da Cagliari. Cubeddu non è riuscito ad evitarla. Michela Mura è stata soccorsa della medicalizzata del 118 del distretto della Trexenta e dopo essere stabilizzata è stata trasportata all’ospedale Brotzu di Cagliari. A fare ad apripista all’ambulanza è stata una pattuglia di carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri della stazione di San Basilio coadiuvati dai colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova coordinati dal capitano Gabriele Porta e dal maresciallo Damiano Lorefice.

Il ricovero. Le condizioni di Michela Mura sono gravissime. La dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di San Nicolò Gerrei Alessandra Pitzalis e i colleghi della docente

hanno espresso la loro vicinanza ai familiari e seguono con molta apprensione l’evolversi clinico. Solidarietà ai familiari e auguri di pronta guarigione hanno espresso anche gli studenti di Silius e Senorbì, le loro famiglie e i sindaci di Senorbì Adalberto Sanna e di Silius Marino Mulas.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro