Tuttestorie è “Extra” Giochi, libri e visioni

Il festival parte domani a Cagliari con ospiti internazionali

CAGLIARI. Tuttestorie, il festival di letteratura per ragazzi, compie dieci anni. Titolo di questa edizione “Extra: racconti, visioni e libri per guardare più in là”. Per il decimo compleanno, infatti, Tuttestorie sceglie di raccontare ciò che ci traghetta fuori dall’ordinario. Si giocherà con l’incognita X, la lettera cardine di eXtra, ma anche numero 10 per ricordare un decennio di storie e di avventure. E proprio per chiamare a raccolta i tantissimi ospiti italiani e stranieri che si sono susseguiti dal 2006, anno della prima edizione, oggi alle 18,30 si inaugura “44 facce (in fila per sei col resto di 22)”, installazione fotografica di Daniela Zedda con i ritratti degli scrittori e illustratori di nove anni di festival. Sessantasei sguardi che si inseguono fra le vie Sonnino e San Lucifero, per poi infilarsi con ironia fra le architetture dell’Exma sino al 25 ottobre.

Il programma, destinato ai bambini e ragazzi da 1 a 16 anni e lettori curiosi di ogni età, prevede 350 appuntamenti: incontri, laboratori, narrazioni, spettacoli, performance, percorsi interattivi, progetti speciali e giochi che intrecciano diverse discipline artistiche a partire dai libri e dalle storie. Duecento attività sono destinate alle scuole, con oltre 12.000 studenti e 500 classi di tutta l'isola già iscritti a partecipare (dalla scuola dell'infanzia al biennio delle superiori). Centocinquanta eventi sono rivolti al pubblico: bambini, ragazzi e lettori curiosi di ogni età. Ottanta ospiti fra scrittori, illustratori, narratori, artisti, musicisti ed esperti di letteratura per ragazzi.

Il festival partirà a pieno ritmo dopodomani sempre all’Exma, quartier generale dell'intera manifestazione, con diversi appuntamenti distribuiti fra la Mediateca del Mediterraneo, la Biblioteca Comunale di Pirri, il Liceo Artistico, la Libreria per Ragazzi Tuttestorie e gli Ospedali Microcitemico e Brotzu. Nei comuni di Assemini, Carbonia, Decimomannu, Decimoputzu, Elmas, Gonnesa, Monserrato, Posada, Ruinas, Samassi, Selargius, Serramanna, Siliqua, Silius, Quartu Sant'Elena, Quartucciu, Vallermosa, Villasor, Villaspeciosa verrà invece ospitato dal 7 al 13 ottobre fra biblioteche e scuole.

GIOVEDÌ.

Tra gli appuntamenti della prima giornata è da segnalare, alle 18,30 in Piazza Blà Blà, la festa per celebrare il decimo compleanno del festival con “Tuttestorie Story”, un amarcord di testi e rime, pensieri bambini e canzoni, che hanno trovato casa nel libro “Ufficio Poetico Tuttestorie”, pubblicato da Gallucci e illustrato da Ignazio Fulghesu: nove anni di scritture di Bruno Tognolini, con una selezione di pensieri dei bambini (molti ormai ex bambini) sui dieci temi del festival. Alle 19,30, invece, il concerto “Filastrocche’n’roll 2”, per presentare il nuovo cd del duo Renzo Cugis e Gianfranco Liori con l’Armeria dei Pirati (Samuele Dessì alla chitarra, Andrea Lai al basso, Diego Deiana al violino e Mario Marino alla batteria). Due sgargianti donne del circo si aggireranno per l’Exma “Liana & Moira. Reclutatrici di Fenomeni” (Roberta Fara e Barbara Careddu).

VENERDÌ.

Spazio alla graphic novel con “Tutte le ossessioni di Victor”, incontro con Davide Calì, uno dei più prolifici autori italiani, molto presente sul mercato editoriale straniero di cui racconterà vizi e virtù. L’appuntamento è fissato alle 19. Calì sarà intervistato da Bepi Vigna, con la collaborazione del Festival Nues. Tantissimi gli workshop: alle 16,30 “Uffa, ho perso i miei superpoteri!” imperdibile laboratorio creativo con Kris Di Giacomo, per inventare personaggi super con una delle più spiritose illustratrice francesi affiancata da Emanuele Scotto. Alla stessa ora "Saltimbanchi", giochi circensi con Luca Gasole e Mara Lasi.

SABATO.

Nel programma della terza giornata alcuni fra gli appuntamenti più interessanti. Primo fra tutti "Se potessi esprimere un desiderio" (Exma ore 18) l’incontro con Jimmy Liao, uno dei più importanti autori asiatici di libri illustrati per la prima volta in Italia presentato dallo studioso di albi illustrati Luca Ganzerla e dalla sua traduttrice Silvia Torchio. Sarà un’occasione unica per scoprire l’intenso mondo di Liao, un narratore per immagini e parole, poetico e coraggioso, capace, a ogni storia, di condurci in un viaggio alla riscoperta dei nostri sentimenti più intimi, spesso taciuti, e delle emozioni più profonde, a volte dimenticate. Un artista unico in sintonia con l'infanzia, che sussurra agli adolescenti e scuote gli adulti di ogni età. Alle 17 i ragazzi dai 12 anni potranno incontrare lo scrittore Timothee De Fombelle, intervistato da Nicoletta Gramantieri, a Cagliari per presentare in prima nazionale “Il favoloso libro di Perle”, romanzo vincitore del Premio Pepite 2014 alla Fiera del Libro di Montreuil, una storia piena di segreti e misteri che racconta continui sconfinamenti fra mondo reale e immaginario. 

DOMENICA.

Alle 11 e alle 12 live performance, per bambini dagli 8 anni, tratta da “La pantera sotto il letto” con l'autore del testo Andrea Bajani, l'illustratrice Mara Cerri, il sound design Alessandro Guerri e la voce di Giorgio Donini. Alle 12 anteprima del festival “Animar” con la produzione Is Mascareddas “Anima e Coru”, mentre alle 12 Sara Marconi racconterà ai bambini dai 6 anni i viaggi , le magie e le avventure dell'Orlando Furioso. Alla stessa ora il Babbo Parking farà un “Salto nell'extra-libri”, tavola rotonda con Pierdomenico Baccalario, Rosy Nardone, Caterina Ramonda e Bruno Tognolini per sbirciare nel mondo dei videogiochi e delle app. Fra gli incontri pomeridiani ricordiamo alle 17 “La versione di Fausto”, conversazione e live painting con l'artista Fausto Gilberti e Marco Peri per raccontare a bambini e adulti tre grandi del novecento: Manzoni, Pollock, Klein. Alle 20 “Finale Extravanato” in Piazza Blablà col Grande Circhetto Minextra (drammaturgia di Bruno Tognolini, in scena Maria Loi, Fabio Marceddu e Donatella Martina Cabras). La piccola Arietta spinge la sua

ordinarietà sempre più in largo, i due artisti stringono la loro straordinarietà sempre più in basso, finché oplà: si scambiano i destini. Ecco cosa sapeva fare la ragazzina! Ecco cosa volevano fare loro due! E cosa è davvero extra, cos’è ordinario? Nelle vite, nelle infanzie, nei festival?

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller