l’iniziativa

Una settimana per scoprire le grotte spettacolari del Sulcis

IGLESIAS. Le cavità sotterranee presentano concrezioni dalle innumerevoli forme e colori. Si tratta di uno spettacolo indescrivibie della natura che va studiato, tutelato e valorizzato. È questo uno...

IGLESIAS. Le cavità sotterranee presentano concrezioni dalle innumerevoli forme e colori. Si tratta di uno spettacolo indescrivibie della natura che va studiato, tutelato e valorizzato. È questo uno degli l'obiettivi della manifestazione nazionale La Settimana del Pianeta Terra, in programma da oggi fino al 25. Anche in Sardegna sono previsti una serie di geoeventi che partono dalle escursioni in montagna, passeggiate nei centri urbani, visite nei laboratori didattici, nei musei e centri di ricerca, fino alle esplorazioni nelle cavità sotterranee.

Nel Sulcis Iglesiente, un'area che ha i calcari più vecchi d'Europa, sono presenti centinaia di grotte al cui interno si sono formati particolari speleotemi (depositi minerali nelle cavità). Il territorio è ricco per lo più delle grotte di miniera metallifera e presentano mineralizzazioni dai colori più svariati, come l'aragonite azzurra. «Questi speleotemi testimoniano la meraviglia della natura, tanto da finire poi sul mercato perché ambiti da collezionisti - commercianti; fenomeno che nell'ultimo periodo si sta diffondendo sempre di più», precisa Giampaolo Merella del Gruppo Ricerche Speleologiche E.A.

Martel Carbonia e responsabile della commissione biospeleologica sarda. La Settimana del pianeta terra che in Sardegna ha in programma 27 eventi, nel Sulcis Iglesiente prevede iniziative a Carbonia, nella grotta dei fiori, percorsi trekking e convegni ad Iglesias, poi Narcao, Santadi, Gonnesa.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro