Il classico di Tortolì non ha rivali: è il migliore dell’isola

Il liceo ogliastrino vince di misura sullo scientifico di Iglesias Tra i linguistici emerge Isili, tra i tecnici Capoterra e Sorgono

SASSARI. Per gli amanti del latino e greco il miglior liceo classico è a Tortolì, mentre per chi ama dilettarsi in operazioni e problemi lo scientifico numero uno dell’isola è l’Asproni di Iglesias. Nelle scienze umane a primeggiare è il Pagani di Carloforte, mentre il Pitagora di Isili si aggiudica la palma d’oro come miglior liceo linguistico. Tra gli istituti tecnici Capoterra ottiene i punteggi più alti nell’indirizzo economico e Sorgono in quello tecnologico. Anche le scuole sarde sono finite sotto la lente d’ingrandimento di Eduscopio, il portale della Fondazione Giovanni Agnelli che ogni anno valuta la qualità di 4.400 licei e istituti tecnici di tutta Italia. Una stima che si basa sulla media di voti e crediti ottenuti dagli ex studenti al primo anno di università. Insomma, a stabilire quale è una buona scuola sono i risultati universitari dei suoi ex alunni. L’obiettivo della Fondazione Agnelli è duplice: da un lato, fornire ai 14enni che terminano le medie un quadro delle superiori della loro zona, dall’altro, far conoscere alle stesse scuole gli esiti universitari di chi fino a 12 mesi prima sedeva sui banchi. Un’iniziativa che ha colto nel segno, visto che nel 2014 il portale Eduscopio ha ricevuto oltre 360mila visite.

Classico. In base a questi dati la miglior scuola superiore di tutta l’isola è il liceo classico di Tortolì, che supera di poco lo scientifico Asproni di Iglesias. A decretare il successo del liceo ogliastrino è la media tra voti, pari a 27,1, e crediti, uguale a 88,42. Tra i classici si aggiudicano l’argento il Gramsci di Carbonia e il bronzo il Dettori di Cagliari. Seguono Quartu e Lanusei. In sesta posizione l’Azuni di Sassari. Poi l’Asproni di Nuoro, il Pintor di Cagliari, il De Castro di Oristano e il Canopoleno di Sassari. Fanalino di coda è il Floris di Gavoi.

Scientifico. La media più alta in assoluto - pari a 27,26 - non basta all’Asproni di Iglesias per il primo posto generale tra le scuole sarde, ma tra gli scientifici non ha rivali. Al secondo posto c’è il Pacinotti di Cagliari e al terzo il Musinu di Pozzomaggiore. Seguono il Costa Azara di Sorgono, il Gramsci di Carbonia e lo Spano di Sassari. In coda il liceo di Seui.

Scienze umane. La media voti degli ex alunni di scienze umane, l’indirizzo che ha preso il posto del vecchio socio-pedagogico, è nettamente più bassa di classico e scientifico. Tre punti in meno, da 27 a 24. A ottenere il risultato migliore è il Pagani di Carloforte, seguito dal Fermi di Alghero e dal Leonardo Da Vinci di Lanusei. A metà classifica c’è il sassarese Margherita di Castelvì. Ultimo il Garibaldi della Maddalena.

Linguistico. Medie più alte per chi arriva dal liceo linguistico. In particolare per chi si è diplomato al Pitagora di Isili, dove gli ex studenti hanno conseguito una media di 26,68. Al secondo posto San Gavino Monreale, al terzo il Dettori di Tempio. In coda, anche qui, il Garibaldi della Maddalena.

Economico. Il sud dell’isola in testa anche alla classifica degli istituti tecnici a indirizzo economico. Al primo posto, con la media del 24,35, c’è l’Atzeni di Capoterra, seguito dall’Einaudi di Muravera e dal Deffenu di Olbia. Fanalino di coda è lo Zappa di Isili.

Tecnologico. Il maggior numero di crediti spinge al vertice tra gli istituti a indirizzo

tecnologico il Costa Azara di Sorgono, malgrado l’Asproni di Iglesias abbia una media voti più alta: 26,16 a 25,57. Seguono l’Othoca di Oristano, lo Scano di Cagliari e l’Angioy di Sassari. Chiude la classifica di Eduscopio l’istituto Pellegrini di Sassari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller