In vetrina gli eroi della solidarietà

Social day, a Cagliari la giornata dei volontari che aiutano il prossimo in difficoltà

CAGLIARI. Una giornata in cui celebrare e valorizzare tutti coloro che, quotidianamente, sono impegnati nel sociale a favore delle persone e delle famiglie in condizioni di disagio: si è svolta ieri la prima edizione del Social day. Nella sala Tola-Sulis (padiglione D della Fiera della Sardegna) sono stati dati riconoscimenti a 29 persone “di cuore”e oltre cento associazioni che si dedicano, spesso nell’ombra, a sostenere il prossimo in difficoltà.

Il Social day è stato promosso dagli amministratori dei 16 Comuni del Plus Area Ovest (Villa San Pietro, Assemini, Capoterra, Elmas, Decimomannu, Decimoputzu, Domus De Maria, Pula, San Sperate, Sarroch, Siliqua, Teulada, Uta, Vallermosa, Villasor, Villaspeciosa), ed è inserita nel progetto “I Love Plus”", il sociale a forma di cuore, per la costruzione di una rete capillare di assistenza e, nello stesso tempo, ottimizzare le risorse economiche, mettendo tutto in rete. Da qui l'idea di fare un censimento di tutti gli attori sociali (associazioni ed enti) per riunire l'offerta dei servizi socio assistenziali e far sì che i Comuni siano in grado di offrirli, anche sotto forma di welfare aziendale, alle imprese del territorio.I

Il Social day, oltre a costituire un riconoscimento

pubblico per le persone “di cuore”, mira anche a sensibilizzare tutti cittadini sul ruolo fondamentale svolto dal volontariato. «Ci auguriamo – ha detto Marina Madeddu, sindaco di Villa San Pietro – che questa iniziativa diventi un appuntamento fisso, da replicare anche nei prossimi anni».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller