Teatro, le piccole storie del bosco

Successo al Ferroviario per la pièce di Botte e Cilindro che oggi presenta “Il gatto con gli stivali”

SASSARI. Prosegue al Ferroviario la stagione di teatro ragazzi "Famiglie a teatro" che quest'anno presenta un cartellone ricco di nuove produzioni e prime regionali. Teatro gremito e grande entusiasmo da parte dei giovanissimi spettatori per "Storie del bosco" nuova produzione di Botte e il cilindro in scena nei giorni scorsi. Il testo di Consuelo Pittalis e la regia di Pierpaolo Conconi raccontano piccole storie che hanno come personaggi gli abitanti del bosco nel naturale dipanarsi dei giorni e delle stagioni. In un poetico microcosmo che svela il mondo magico della natura si incontrano un riccio romantico e una formica rap, una puzzola e una lumachina che si confrontano con le loro paure e i desideri per scoprire che amicizia e solidarietà sono i valori più importanti.

Sul palco: Stefano Chessa, Luisella Conti, Nadia Imperio e Consuelo Pittalis si trasformano in animali del bosco comunicando con efficacia attraverso il linguaggio corporeo e scomparendo totalmente dentro gli splendidi costumi e le maschere realizzate da Luisella Conti e Nadia Imperio. Le due attrici negli anni hanno affinato l'abilità di costumiste realizzando per ogni spettacolo autentici capolavori. Pupazzi, costumi e maschere uniti ad una scenografia di impatto danno ulteriore supporto ai testi divertenti e ironici di Consuelo Pittalis che riesce a seguire un approccio didattico senza cadere mai nel didascalico. Come nelle favole classiche di Esopo e Fedro i simpatici animali del bosco umanizzati nelle vicende ma non nell'aspetto, imparano e al tempo stesso trasmettono insegnamenti ai giovani spettatori incantati dalla vicenda.

Anche le quattro stagioni sono personaggi in carne ed ossa in grado di portare in scena un ricco bagaglio di immagini ed atmosfere. Cambi di scena, luci e ingressi di nuovi personaggi sono studiati per tener viva l'attenzione dei più piccoli creando continue sorprese all'interno della narrazione. In tanti nel corso della rappresentazione si avvicinano al palco quasi a voler entrare dentro la storia.

Gli attori a spettacolo finito escono fuori dai costumi e invitano i bambini a toccare gli oggetti di scena nel tradizionale

incontro, che la compagnia organizza per far scoprire il dietro le quinte del teatro. Questa sera alle 18 va in scena un classico della letteratura per ragazzi "Il gatto con gli stivali" in un libero adattamento della fiaba di Perrault curato nel testo e nella regia da Pier Paolo Conconi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare