Mare in burrasca: i traghetti di Tirrenia, Moby e Grimaldi bloccati a Genova e Livorno

Annullati i viaggi verso Porto Torres e Olbia a causa delle condizioni meteo proibitive, salta anche il viaggio inaugurale della Grimaldi Zeus

PORTO TORRES. Mare in burrasca, non si parte. Ferme nei porti di Livorno e Genova le navi dirette in Sardegna, via libera solo da Civitavecchia. Le condizioni meteo proibitive hanno bloccato le navi della Tirrenia che svolgono quotidianamente la tratta tra Porto Torres e Genova. Ferme anche la Moby e la Grimaldi dirette a Olbia. Per la Grimaldi un esordio sfortunato: quella di ieri sarebbe stata la tratta inaugurale. Sulla Moby Wonder almeno 400 i passeggeri a bordo: hanno trascorso la notte sulla nave, a guardare le onde alte più di 8 metri. Nessun problema invece a Civitavecchia: partenza regolare per la Janas e l’Amsicora della Tirrenia, la prima diretta a Cagliari, la seconda a Olbia.

Mare in tempesta, onde alte anche dentro il porto SASSARI. Il mare in burrasca con onde alte otto metri ha bloccato nei porti di Genova e Livorno i traghetti per la Sardegna. Ai passeggeri diretti a Olbia e Porto Torres non è rimasto che armarsi di pazienza in attesa di un miglioramento. Qualcuno ha documentato con lo smartphone lo stato del mare e a giudicare da quello che si vede all'interno del porto di Livorno la sitiuazione doveva essere davvero preoccupante. (video Franco Cherchi) L'ARTICOLO

Porto Torres. Sia la motonave Sharden che doveva partire dal porto turritano in direzione di Genova sia la motonave "Nuraghes" che da Genova doveva salpare verso l'isola, sono rimaste ormeggiate nelle banchine dei rispettivi scali dopo la diramazione dei bollettini meteorologici da parte delle capitanerie di porto. Tutti i passeggeri i sono stati avvertiti tempestivamente attraverso messaggio telefonico, con le spiegazioni che indicavano mare in burrasca nel tratto dove passano le due navi di linea. I passeggeri possessori del biglietto potranno comunque ripartire questa sera alle 20,30 per raggiungere le loro destinazioni. Il vento proveniente da su-est che spirava ieri sul golfo dell'Asinara ha raggiunto anche i 40 nodi, condizioni quasi proibitive per affrontare in sicurezza una traversata passando oltretutto per le Bocche di Bonifacio. Alla fine sono stati i comandanti delle navi, dopo la lettura dei bollettini, a decidere il rinvio della partenza dai due porti.

Olbia. Niente da fare neppure per la Moby Wonder diretta all’Isola Bianca e per la Grimaldi Zeus diretta a Olbia (primo viaggio).

Entrambe sono rimaste ferme nel porto toscano che è stato chiuso intorno alle 22. Sulla Moby i passeggeri, già a bordo, sono rimasti dentro e hanno trascorso la notte sulla nave in attesa della partenza prevista per questa mattina. Ecco il racconto di un passeggero: «Siamo circa 400, non possiamo scendere. Speriamo che domani (oggi ndr), il vento si calmi altrimenti sarà terribile affrontare il viaggio». Da Livorno, a causa delle condizioni del mare, non sono partiti neppure i traghetti ro-ro diretti a Cagliari.

Previsioni. La situazione meteo non promette nulla di buono. Attese ancora giornate ventose e temperature non basse, poi il quadro peggiorerà a partire dal week end. Anche nell’isola è annunciato un calo termico che almeno inizialmente non sarà così massiccio come in gran parte del resto d'Italia. Poi l'ingresso di un nucleo gelido dai Balcani accentuerà una depressione sul Tirreno. E questo potrebbe provocare ulteriore calo termico e persino nevicate a quote basse in alcune zone dell'isola.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro