il sistema

Nel “contratto” con i politici l’elenco delle tangenti da pagare

SASSARI. Più di dieci pagine dell’ordinanza sono dedicate a una discussione tra il desulese Tore Pinna, dominus della banda, e l’ingegnere Giovanni Zallocco, titolare della società Erregi che fa...

SASSARI. Più di dieci pagine dell’ordinanza sono dedicate a una discussione tra il desulese Tore Pinna, dominus della banda, e l’ingegnere Giovanni Zallocco, titolare della società Erregi che fa affari con la EssePi di Pinna. La conversazione intercettata è datata 18 marzo 2015. Pinna va nello studio di Zallocco e gli chiede di rispettare gli accordi, pagandogli cioè gli 800mila euro pattuti. Dalla discussione, che a un certo punto diventa molto accesa perché Zallocco si oppone alla richiesta, emerge l’esistenza di un “contratto” siglato con alcuni esponenti politici e riguardante l’aggiudicazione di appalti, in particolare lungo la Sassari Olbia, a società e persone legate alla Squadra. Un contratto da rispettare, sottolinea Tore Pinna, per non pregiudicare i favori e lecollaborazioni future.

Dice Pinna: Qui c’è un contratto di 800mila euro che non è nostro, tu lo sai da subito e non rimangiarti queste parole. E poi ancora Pinna: Oh ce l’hanno loro in mano attenzione, allora se scoppia questo casino della ...sta scoppiando in Sardegna un casino sulla Sassari-Olbia che è bruttissimo

Zallocco non vuole sentire ragioni e sottolinea che non è giusto pagare chi non ha fatto nulla.

Dice: Ma come fai a onorarlo, non si può onorare una cosa per qualcuno che non fa niente. Ma chi é? Chi é questa gente si può sapere? Hai detto pure che ha chiesto le tangenti, li dovevi caccià via.

Pinna si altera, spiega che con quelle persone ha altri contratti che rischiano di saltare. E insiste su Zallocco che però è irremovibile. Pinna usa parole e toni minacciosi: Fai come vuoi Già, io t’avviso, fai come vuoi. Questa la risposta di Zallocco: E tu mi avvisi... sparatemi che ti devo dire.

Ma Pinna lo tranquillizza, lui non è un tipo che uccide. Poi entra nel dettaglio degli altri contratti che potrebbero saltare. L’affare è grosso: l’ingegnere desulese parla di 350milioni di euro. Io oggi sono qui oggi perché ero da CCC per due cose importanti, il polo ospedaliero e la gara di 350milioni di euro, siccome io con questa gente a Cagliari li voglio tenere i rapporti...e voglio tenere i rapporti perché ero qui a discutere di appalti integrati di 350milioni di euro, ti sto dicendo che io quella gente la devo tenere buona, che sia della maggioranza e della minoranza. La CCC è la società Consorzio cooperative costruzioni di Bologna, il cui numero uno è Carlo Benedetti. La società ha già lavorato in Sardegna e fa parte dell’Ati

che manda avanti i lavori nel lotto 9 della strada Sassari-Olbia, dove le ruspe si sono fermate perché i dipendenti non ricevono lo stipendio. L’ingegnere di Desulo è sicuro di aggiudicarsi almeno due lavori: Ti sto dicendo che due cose le faccio, due su dieci le faccio. Hai capito?

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller