Debito da 50mila euro mette nei guai Farouk Kassam

Il giovane, oggi 36enne, nel 1992 fu rapito dall'anonima sequestri. Una sua casa è stata pignorata nel Bellunese

GENOVA. Un debito da 50mila euro ha messo nei guai Farouk Kassam, rapito dall'Anonima sequestri nel 1992. Secondo Banca Carige, infatti, il 36enne di nazionalità belga avrebbe maturato un debito che l'istituto bancario ha deciso di riscuotere pignorando un’abitazione nel bellunese, a Alleghe, affacciata sulle dolomiti. Kassam, tuttavia, è proprietario solo di una parte della casa di montagna, circa i 9 ventesimi dell’immobile che hanno quindi un valore di13mila euro.

La discrepanza non ha fermato gli avvocati Andrea Bach e Enrico Tiziani che hanno deciso di procedere ugualmente al pignoramento sancito da un’udienza di esecuzione al tribunale di Belluno dell’8 aprile. Il giudice Fabio Santoro

ha invitato Farouk Kassam a onorare il debito ma la prossima udienza è comunque scivolata al 24 maggio perché è stato impossibile notificare il provvedimento agli altri comproprietari, tutti parenti, che sono residenti all’estero e che potrebbero essere all’oscuro di tutto. (c.z.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare