Condotte colabrodo, iniziano gli appalti da 75 milioni di euro

Interventi di Abbanoa in 100 Comuni: 3,4 milioni a Sassari Mille imprese hanno partecipato alle gare, la metà sarde

CAGLIARI. Abbanoa prova a mettere una pezza alle reti colabrodo: nell’isola circa il 50 per cento dell’acqua si disperde proprio a causa delle pessime condizioni delle tubature.

Ieri è iniziata l’apertura delle buste per l’aggiudicazione degli appalti per complessivi 75 milioni di euro (fondi Cipe). Sono oltre 1000, di cui la metà sarde, le aziende lizza nelle 13 gare: ieri sono state aperte circa 500 buste relative ai primi 4 appalti. Il piano prevede 16 maxi interventi per l’efficientamento del sistema delle reti che coinvolgono 100 Comuni dell’isola. Un'altra gara invece (il nuovo potabilizzatore di Silì Oristano) è stata già aggiudicata mentre altre due sono prossime all'aggiudicazione.

Ieri mattina è stato dato il via ai primi quattro appalti per un valore complessivo che supera gli 11 milioni di euro. Sono interessate dal primo appalto le reti di Arbus, Vallermosa e Villacidro (valore € 3.204.938); riguarda invece le reti di Barrali, Guamaggiore, Guasila, Ortacesus, Pimentel, Sant'andrea Frius, Selegas, Furtei e Segariu i secondo appalto (€ 1.630.874); comporta il miglioramento del sistema di distribuzione di Gesico, Goni, San Nicolò Gerrei, Siurgus Donigala, Esterzili, Gergei, Nurri, Orroli, Sadali e Las Plassas il terzo appalto (€ 3.194.295); riguarderà infine Dolianova, Mandas, Monastir, Senorbì, Siliqua, Villasor, Isili, Mogoro, Gonnosfanadiga, Guspini, Samassi e Sardara il quarto appalto (€ 3.300.000).

Si va avanti domani, con la seconda giornata dedicata all’apertura delle buste per l’aggiudicazione di altri 4 appalti per 12 milioni di euro. Il primo appalto riguarderà le reti di Sassari (€ 3.400.000); il secondo quelle di Sennori, Sorso, Valledoria, Viddalba, Tergu e Santa Maria Coghinas (€ 3.665.000); il terzo appalto riguarderà le reti di Ardara, Bulzi, Ittireddu, Sedini, Berchidda (€ 1.500.000); il quarto appalto, infine, riguarderà Alghero, Florinas, Bitti, Ittiri, Mores , Ozieri, Porto Torres e nuovamente Sassari (€ 4.000.000).

Le aperture delle buste per gli altri appalti proseguiranno la prossima settimana con le restanti 5 gare: due il 25 maggio, una il 30 maggio, una il primo giugno e una, l'ultima dei 13 appalti complessivi,

il 7 giugno.

Complessivamente, l’ente gestore del servizio idrico per il 2016 ha previsto investimenti per circa 246 milioni di euro che riguardano grandi acquedotti, reti idriche urbane, impianti di depurazione, impianti di potabilizzazione, collettori fognari e impianti di sollevamento.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro