bando igea

La denuncia di Mauro Pili: «Coste all’asta per fare cassa»

CAGLIARI. «Migliaia di ettari in vendita, molti dei quali vista mare, coste mozzafiato davanti ai faraglioni del Pan di Zucchero di Nebida, intere vallate panoramiche con volumetrie già in essere,...

CAGLIARI. «Migliaia di ettari in vendita, molti dei quali vista mare, coste mozzafiato davanti ai faraglioni del Pan di Zucchero di Nebida, intere vallate panoramiche con volumetrie già in essere, ville con dieci stanze e terreni edificabili in piena città. Tutto in vendita per un ammontare complessivo di 8 milioni di euro diviso in 55 lotti». Lo denuncia il deputato di Unidos Mauro Pili, che parla di «operazione segreta» con una bando rintracciabile «solo dal Comune di Carloforte dopo che l'Igea lo ha diramato, senza pubblicarlo in nessun sito regionale, ai comuni dove si svolgeranno le vendite: Arbus, Buggerru, Carloforte, Gonnesa, Guspini, Iglesias e San Gavino». «Nessun comunicato da parte della Regione, nessuna pubblicità istituzionale del bando - accusa il parlamentare sardo - una vendita clandestina per un patrimonio mal gestito che ora serve per fare cassa. Alla mancata trasparenza di questa operazione - sottolinea Pili - si aggiunge l’aspetto relativo

alle destinazioni urbanistiche per alcuni fronti costieri che lasciano perplessi su valori apparentemente alti, ma bassissimi se si considera la possibilità edificatoria che potrebbe essere riconosciuta in un secondo momento a determinate aree, vedasi quelle di Nebida-Masua prima di tutto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro