I tagli dei Canadair, la Regione assicura: a luglio saranno tre

L’assessore alla Protezione civile spegne le polemiche «Non ci saranno riduzioni di uomini e mezzi»

SASSARI. La Regione butta acqua sul fuoco. Nessuna polemica sulla macchina antincendi che parte in ritardo o perde pezzi. I numeri, assicura l’assessore all’Ambiente e Protezione civile Donatella Spano, sono e saranno gli stessi della passata stagione. Con tre Canadair schierati negli aeroporti sardi e pronti a decollare in caso di necessità. Ma per vedere i tre mezzi tutti insieme bisognerà aspettare ancora un mese: il terzo Canadair infatti arriverà a luglio e resterà nell’isola anche in agosto. La speranza è che gli incendiari quest’anno non anticipino i tempi. Nessun problema, assicura l’assessore Spano, anche per la convenzione con i vigili del fuoco: l’intesa c’è e sarà siglata a breve, assicura l’esponente della giunta Pigliaru.

Mezzi aerei. «Apprendo dagli organi di stampa di timori in realtà infondati sui Canadair per l'antincendi – spiega Donatella Spano –. Occorre tranquillizzare i sardi sulla situazione: gli aerei, che sono disposti dal capo della Protezione civile nazionale, saranno tre. E come ogni anno si inizia la campagna con un mezzo. Si passa a due canadair entro il mese di giugno e diventano tre da luglio e per tutto agosto. L'aspetto operativo dei canadair è stato illustrato dal Dipartimento nazionale di Protezione civile nazionale lo scorso 26 maggio».

La convenzione. Qualche giorno prima, il 20 maggio, l’assessore Spano aveva invece incontrato il capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco Gioacchino Giomi, affrontato il tema della campagna antincendi e della convenzione Regione-Ministero degli Interni. «Nel vertice è stata confermata la piena collaborazione per la campagna antincendio 2016 – spiega l'esponente dell'Esecutivo –. Il coordinamento del sistema antincendio è assicurato dal Corpo forestale della Sardegna e ha sempre funzionato molto bene». A breve, aggiunge l’assessore Spano – sarà firmata la convenzione Regione-Ministero per la campagna antincendi 2016. «Nella scorsa stagione abbiamo firmato un'intesa che prevedeva 600 mila euro di fondi regionali destinati ai vigili per l'attività di 30 giorni. Sono state risorse importanti e confermate senza tagli rispetto all'anno precedente. Come già annunciato ai vigili la cifra è confermata anche per il 2016».

Le polemiche. L’allarme sul numero dei Canadair in servizio per la campagna antincendi era scattato qualche giorno fa, quando il direttore regionale dei vigili del fuoco Silvio Saffiotti aveva detto, in maniera pacata ma preoccupata, che quest’estate c’era il rischio che nell’isola operasse un solo Canadair di stanza all’aeroporto di Olbia. Non solo. Il direttore aveva annunciato anche la possibilità che le basi stagionali dei vigili restassero chiuse a causa della mancata firma della convenzione con la Regione. Immediate le reazioni politiche e l’annuncio di battaglia in Parlamento per garantire che la Sardegna, storicamente martoriata dagli incendiari, avesse un numero di uomini e mezzi – di terra e aerei – adeguati. Ora le rassicurazioni dell’assessore Spano, anche a proposito della firma della convenzione con i vigili

del fuoco. Intesa che l’anno scorso era stata siglata soltanto il 25 giugno, quando la campagna antincendi era iniziata da un mese. E la firma era stata preceduta da una valanga di polemiche perché la cifra non era ritenuta sufficiente per fare fronte all’impegno richiesto. (si. sa.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA LA SCRITTURA

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community