tribunale di monza

Emilio Fede diffamò Zappadu

L’ex direttore del Tg4 condannato a risarcire il fotografo olbiese

MONZA. Il tribunale di Monza ha condannato, per diffamazione a mezzo stampa, l’ex direttore del tg di Rete 4 Emilio Fede. L’ottuagenario ed ex fedelissimo anchorman e amico dell’ex premier Silvio Berlusconi è stato condannato ad una multa di 10 mila euro e al risarcimento di una provvisionale di 15 mila euro al fotografo freelance Antonello Zappadu. Emilio Fede dovrà anche pagare le spese processuali e quelle legali sostenute dal fotografo, che si era costituito parte civile contro il mezzobusto televisivo con il cassazionista Angelo Merlini. Il quale legale ha già avviato la causa civile per quantificare il danno di immagine ricevuta dal suo cliente, preso più volte di mira da Emilio Fede nel corso dei tg serali di Rete 4. Antonello Zappadu, il fotografo freelance che immortalò Berlusconi e tanti suoi ospiti a Villa Certosa, venne per diverso tempo messo alla berlina nel corso delle mitiche dirette televisive del direttore del tg di Rete 4. Quasi ogni sera, e per circa tre anni, l’ex fedelissimo amico dell’ex premier aggredì pesantemente e mise alla berlina il fotografo sardo «mostrando la sua fotografia – come recita il capo d’imputazione firmato dal pm di Monza Manuela Renata Massenz – e criticandone aspramente l’operato, storpiando più volte il cognome e chiamandolo...» in diverso modo, giocando

a fare lo smemorato attorno al cognome. Che storpiava in mille modi, puntando sul fatto che il fotografo avesse origini sarde. E quindi ci fu un florilegio di Pastoreddu, Zappareddu e dispregiativi vari che vennero puntualmente registrati e quindi sottoposti al vaglio del magistrato di Monza.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare